Roma-Clichy, ci siamo

di finconsadmin

(Il Messaggero – U.Trani) – Un nome dopo l’altro, ecco come sta nascendo la Roma di Luis Enrique. L’ultima conferma arriva da Londra. Il nuovo mancino sinistro per la difesa è Gael Clichy, 26 anni il 26 luglio, titolare dell’Arsenal di Arsen Wenger e della nazionale francese di Laurent Blanc. In scadenza di contratto tra un anno, il terzino si può prendere con 10 milioni.

La trattativa, a quanto pare, è già a buon punto: portata avanti da Franco Baldini durante l’inverno, c’è stata un’accelerazione nei giorni che hanno preceduto la finale di Champions League a Wembley tra il Barcellona e il Manchester United a fine maggio. In quella circostanza è stato offerto Menez al club londinese, ma Wenger, conoscendo bene il carattere del talentino francese, non è caduto in tentazione. Yvan Le Mee, agente di Clichy, si è dunque concentrato sul trasferimento del suo assistito alla Roma. Ieri la prima ammissione: «Adesso non ne possiamo ancora parlare, ma lo faremo presto: entro due settimane ci saranno aggiornamenti sulla situazione». Per un giocatore che viene dalla Premier, uno che va e guarda caso nello stesso ruolo. Riise sta aspettando di dire sì al Newcastle. Perché c’è anche l’Aston Villa che lo vuole e a Birmingham potrebbe ritrovare Ranieri già da qualche settimana accostato al club inglese. L’ex tecnico giallorosso ha chiamato il norvegese per dirgli di prender tempo. Sabatini spera di incassare tra i 4 e i 5 milioni dalla cessione del fluidificante sinistro. Due mesi fa proprio l’Aston Villa aveva offerto 5 milioni e mezzo. «Bojan è forte e potrebbe fortemente integrarsi in meccanismi che già conosce». Il diesse giallorosso non si nasconde e ammette che Krkic, l’attaccante chiesto da Luis Enrique, può essere il primo colpo da annunciare entro fine giugno. Sembra ormai scontato l’arrivo del ventenne del Barcellona, lesto a dare la disponibilità per il trasferimento a Trigoria: Baldini, in Danimarca come manager dell’Inghilterra per seguire gli Europei Under 21, ha incassato il sì del calciatore che nei giorni scorsi si era anche esposto in alcune interviste ai media spagnoli. Adesso la Roma aspetta che il Barça accetti la formula del prestito con diritto di riscatto (fissando già un prezzo), come proposto dal procuratore del calciatore e da Sabatini. «E’ una punta che potrebbe portare la sua conoscenza dei movimenti in campo. E sarebbe un giocatore agevolato rispetto agli altri», chiarisce il diesse giallorosso. Bojan, insomma, dovrebbe battere allo sprint Ricky Alvarez. Il centrocampista argentino, bloccato da Sabatini più di un mese fa (ha lo stesso procuratore di Pastore, il campione che resta nel mirino della Roma), sta discutendo con il suo club, il Velez: il giocatore si può liberare con 8 milioni, ma adesso la società di Buenos Aires, avendo ricevuto offerte interessanti dall’Europa, sta cercando di non rispettare l’accordo che ha con il calciatore. Missione di Lucci, agente di Vucinic, in Inghilterra. Ieri sera un incontro con i dirigenti del Tottenham, a Londra, e a anche una chiacchierata con quelli dell’Arsenal. In giornata è probabile che si sposti per incontrare il manager del Blackburn che a gennaio chiamò Trigoria per chiedere il montenegrino, garantendo un investimento da 25 milioni. Il viaggio, comunque, potrebbe far uscire allo scoperto la Juventus. Sabatini attende una convocazione di Marotta: con 20 milioni l’affare è possibile. Lucci a Milano ha avuto anche un contatto con l’Inter: Eto’o vuole andarsene e Vucinic in questo senso può tornare d’attualità. Una voce dall’Inghilterra: il Manchester City sarebbe disposto a spendere 35 milioni per De Rossi. Un mediatore ha chiamato Sabatini per portare Borriello in Qatar. Il giocatore, però, non vuole lasciare l’Europa. Da Mosca, lo Spartak gli offre un quinquiennale da favola. Il centravanti ha rimandato il discorso, aspettando l’insediamento di Leonardo al Paris Saint Germain: il brasiliano due mesi gli telefonò per portarlo all’Inter. Ora potrebbe convincerlo a dire sì al club parigino. Dove potrebbe andare anche Menez. Il procuratore Migliaccio sta parlando con i dirigenti del Lille e del Lione per provare a piazzare il francese che non vuole restare a Trigoria. Oggi riunione organizzativa, alla presenza dell’avvocato Mauro Baldissoni: Baldini ha convocato Sabatini, Pradè, la Mazzoleni, Tempestilli, Scala, Scaglia, la Turra e Feliziani. Nel pomeriggio a Trigoria Bruno Conti incontrerà Sabatini: i due dovranno entrare in sintonia sulla ristrutturazione del settore giovanile. Cosa non scontata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy