Roma beffata, Destro all’Inter

di Redazione, @forzaroma

(Leggo-F.Balzani) Ancora un tiro mancino, stavolta per Destro. Dopo Palacio l’Inter supera di nuovo la concorrenza della Roma sfruttando i buoni rapporti col Genoa e portandosi a un passo dall’acquisto dell’attaccante dell’Under 21

a lungo corteggiato da Sabatini (oggi a Milano per provare l’ultima controffensiva). Se Destro dovesse prendere la strada di Milano, la Roma si ritroverebbe ancora una volta a mani vuote. Questione di soldi? Sembrerebbe di no, visto che l’ offerta giallorossa per Destro è stata giudicata dallo stesso presidente del Genoa Preziosi come «la più importante».

 

Si tratterebbe bensì di opportunità di mercato tutte italiane che stanno portando la Roma a guardare all’estero. Dal Brasile, dopo Dodò e Castan, potrebbero arrivare gli esterni Fucile e Wallace e il centrocampista Arouca; agli Europei si seguono il terzino polacco Boenisch (in scadenza col Werder) e il greco Papadopoulos dello Shalke. La Roma si muove però anche in Francia: piacciono infatti Debuchy del Lille e Ciani del Bordeaux mentre si tinge di giallo l’affare- Sissoko. Il mediano del Tolosa, secondo i media transalpini, sarebbe a un passo dalla firma con la Roma ma il suo agente smentisce: «Sabatini è furbo: fa uscire novità, ma in realtà sta lavorando su altri. Con lui non parlo da tempo perché cambia sempre numero». Gli intrighi riguardano però anche il mercato in uscita. E’ ancora tutta da definire, infatti, la posizione di Borini: il Parma vuole rinnovare la comproprietà alla Roma, ma di fronte a una maxi offerta di Psg o Juve, i due club attuerebbero una cessione condivisa che frutterebbe quasi 8 milioni a testa. Soldi che la Roma vorrebbe reinvestire per Destro, ma che possono anche tornare utili per arrivare a Insigne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy