“Lamela? La Roma ha la priorità su tutti”

di finconsadmin

(Corriere dello Sport – G. D’ Ubaldo) – Luis Enrique non avrà problemi con la lingua. Molti giocatori della Roma parle­ranno spagnolo. Ci sono soprattutto gli ar­gentini in cima ai pensieri del direttore spor­tivo Walter Sabatini. Che nel viaggio a Bue­nos Aires di qualche settimana fa ha aperto molte strade.

La principale ri­guarda Erik Lamela, per il quale la Roma è pronta ad of­frire quindici milioni ai River e per il quale è pronta a supe­rare la concorrenza del Napo­li. Ieri la conferma della posi­zione di vantaggio della Ro­ma per il giovane talento del è arrivata da Josè Alberti, ex attaccante e noto esperto di mercato del Su­damerica: «Venti giorni fa sono stato in Ar­gentina e posso rivelare che Sabatini, neo di­rettore sportivo della Roma, dopo aver parla­to con Passarella, ha stipulato un accordo con il padre del giocatore per i prossimi cin­que anni. La Roma al momento ha la priori­tà sul giocatore, proprio per via di questo ac­cordo che c’è con il signor Lamela. Se la Ro­ma vuole prenderlo sarà suo. Ora negli ulti­mi giorni il quotidiano Olè ha rilanciato an­che un interesse del Napoli, vediamo se an­che il club azzurro si inserirà nella trattativa. Sul giocatore ci sono anche diverse squadre europee quali il Porto e due squadre spagno­le. Qualora dovesse arrivare in Italia avrà bi­sogno sicuramente di un po’ di tempo per ambientarsi» . Forte di quell’accordo, Saba­tini non teme la concorrenza del Napoli.

TREQUARTISTA – Ma c’è un altro argentino che il diesse giallo­rosso conosce da tempo. Si tratta di Matias Defederico, centrocampista offensivo, ventidue anni ad ottobre, di origine italiana. E’ considerato un talento, gioca nell’Independiente, la sua squadra del cuore, dove è finito in prestito dal Corinthians. Il club brasiliano vuole cin­que milioni, ma si può trattare. Sabatini lo aveva già chiesto per il Palermo quando gio­cava nell’Hurricane, ma poi preferì prende­re nello stesso club un certo Pastore…

URUGUAIANO – C’è anche un uruguaiano nella lista sudamericana di Sabatini. Si tratta di Gaston Ramirez, venti anni, arrivato que­st’anno al Bologna, dove si è messo in evi­denza pur non avendo un rendimento costan­te. Ieri Sabatini ne ha parlato a Milano con il suo procuratore, Pablo Be­tancourt.

MEDIANO – Una pista calda è anche quella per Thiago Mot­ta. Il brasiliano naturalizzato italiano potrebbe lasciare l’Inter, nonostante il contrat­to in scadenza nel 2013. Il suo procuratore Dario Canovi ha detto: «Se ci fosse un’offerta della Roma, Thiago la preferirebbe a quella dello Zenit» . La squadra allenata da Spalletti si è mossa in anticipo per arrivare al giocatore che piace al tecnico toscano. Per l’Inter il centrocampista non è incedibile.

ALL’EST – Per domani Sabatini ha un appunta­mento a Zagabria con il padre di Niko Kran­jkar, il trequartista croato di ventisette anni che gioca nel Tottenham. Ma il viaggio servi­rà anche per andare a vedere a Spalato In Croazia-Georgia Ivan Tomecak, ventidue an­ni, esterno destro alto della Dinamo Zaga­bria.

PORTIERI – Secondo indiscre­zioni che provengono da Tori­no, il portiere Marco Storari è stato offerto alla Roma, che potrebbe offrirgli un contrat­to biennale. Ma l’estremo di­fensore che negli ultimi due anni è costato caro alla Roma (protagonista nello scorso campionato con la Samp e in quello appena concluso con la Juve, sempre all’Olimpico, due sconfitte pesanti per i gial­lorossi) non è l’unico candidato. Ieri si è par­lato di Julio Cesar, restano valide anche la candidature di Viviano e del portiere della nazionale argentina, attualmente all’Az Al­kmaar, Sergio Romero.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy