Primavera:Montini in tuffo verso la semifinale tricolore

di finconsadmin

(Il Romanista – V.Meta) Sette anni dopo il Cagliari, la Roma esce vittoriosa dai quarti di finale scudetto, battendo il Milan al termine di una gara condotta nel primo tempo e sofferta nel secondo, decisa da un gol di Montini poco prima dell’intervallo.

Sette anni dopo, sarà di nuovo semifinale, mercoledì sera a Pistoia contro il Genoa che ha battuto la Lazio 1-0. Formazione tipo per De Rossi, che in difesa recupera Frascatore, regolarmanete al suo posto sulla sinistra di una linea completata da Orchi, Antei e Sabelli. In regia i soliti Viviani e Florenzi, con Ciciretti sulla trequarti affiancato da Dieme e Caprari. Davanti spazio a Montini. Il Milan di Stroppa risponde con uno speculare 4-2-3-1: senza gli squalificati Pasini e Sampirisi, il tecnico recupera Ghiringhelli sulla destra, al centro accanto ad Albertazzi c’è Ely, mentre a sinistra va capitan De Vito. Calvano – recuperato dalla lussazione alla spalla – e Santonocito in regia, sulla trequarti Fossati, Merkel (5 presenze con Allegri) e Verdi, in avanti Beretta. Avvio su ritmi non elevatissimi, nei primi dieci minuti si registrano solo un innocuo cross di Frascatore e un destro di piatto di Fossati. A svegliare la Roma ci pensa Caprari, destro rasoterra allontanato da Ghiringhelli.

Passa un quarto d’ora e i giallorossi accelerano: ancora Caprari, destro a giro dal limite che centra il palo, sulla palla arriva Dieme, cross basso e sinistro di prima intenzione di Ciciretti, alto. Alla mezz’ora la Roma reclama un calcio di rigore per fallo di Ely su Ciciretti, l’arbitro lascia proseguire e allora arriva il secondo legno per i ragazzi di De Rossi con Montini, che di destro al volo trova l’incrocio dei pali. Il Milan si vede solo con un destro a incrociare di Calvano, palla abbondantemente a lato. Fuochi d’artificio in chiusura di tempo: al 44’ Beretta salta un avversario e si libera al tiro, destro sul primo palo e grande risposta di Pigliacelli, due minuti dopo cross di Dieme, stacca Montini di testa e stavolta la palla finisce in rete. Nella ripresa Stroppa prova a scuotere il Milan passando al 4-1-4-1: De Sciglio va a fare l’esterno alto a sinistra, Fossati torna nel suo ruolo naturale davanti alla difesa.

Risultato? Caprari si libera sulla sinistra e lascia partire un gran sinistro, traversa interna e palla che rimbalza incredibilmente fuori. Il Milan però cresce con il passare dei minuti; al quarto d’ora ci prova Verdi (il migliore dei suoi), destro dal limite con palla alta, poi Beretta scheggia la traversa sempre di destro dal limite, quindi è bravissimo Pigliacelli a neutralizzare un gran colpo di testa di Albertazzi su punizione di De Vito. L’occasione più ghiotta capita però a Ganz, che da posizione defilata calcio di sinistro, palla che esce sul secondo palo. In pieno recupero la Roma sfiora il bis con Piscitella al termine di una bella azione iniziata da Verre e rifinita da Leonardi.

ROMA-MILAN 1-0
ROMA (4-2-3-1): Pigliacelli; Sabelli, Antei, Orchi, Frascatore; Viviani, Florenzi; Dieme, Ciciretti (19’st Verre), Caprari (22’st Piscitella); Montini (39’st Leonardi). A disp. Proietti Gaffi, Barba, Politano, Carboni. All. De Rossi
MILAN (4-2-3-1): Piscitelli; Ghiringhelli, Ely, Albertazzi, De Vito; Calvano, Santonocito (9’st De Sciglio); Fossati, Merkel (26’st Carmona), Verdi; Beretta (37’st Ganz). A disp. Paleari, Baldan, Palibrk, Novinic. All. Stroppa
ARBITRO: Bindoni di Venezia MARCATORI: 46’pt Montini
NOTE: ammoniti Ghiringhelli, Sabelli, De Sciglio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy