Preso Lamela, adesso Pastore

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) La Roma coglie Erik Lamela. Dopo mesi di rinvii, corteggiamenti e depistaggi, Sabatini ha trovato l’accordo per l’acquisto del talento argentino che arriverà dal River per una cifra vicina ai 12 milioni.

La trattativa tra la Roma e il River è decollata nelle ultime ore, proprio dopo l’acquisto da parte dell’Inter di Alvarez, altro giocatore seguito a lungo da Sabatini che martedì aveva tentato un ultimo, disperato rilancio per il centrocampista del Velez.

Per evitare di vedersi soffiare sotto il naso anche Lamela, Sabatini ha immediatamente chiamato i dirigenti del River (retrocesso in serie B) che in questo momento stanno girando l’Europa per piazzare i propri pezzi pregiati e cercare di risollevare un bilancio in profondo rosso.

Il presidente, Daniel Passarella, ha accettato l’offerta della Roma: 10 milioni di euro più un 20% di bonus da versare in caso di futura cessione del giocatore. Passarella domani mattina sbarcherà a Roma per mettere nero su bianco. «Il trasferimento è fatto all’ottanta per cento e crediamo che non ci sarà problema per arrivare a un accordo definitivo», ha dichiarato al quotidiano argentino Clarìn il legale del River Daniel Crespo.

Sabatini, ha invece da tempo raggiunto un accordo con il padre del giocatore, José Lamela, per poi trattare con il club argentino grazie anche all’intermediazione di Gonzalo Rebasa, agente della Img. Anche il tecnico del River, l’ex mediano della Lazio Matias Almeyda, ha ha dato il via libera all’operazione.

La Roma ha dovuto superare la concorrenza di Napoli e Milan, ma soprattutto quella del Rubin Kazan che aveva offerto 20 milioni al River non trovando però il gradimento di Lamela, che ha chiesto e ottenuto di poter giocare in Italia. Il 19enne argentino firmerà un contratto quinquennale da 1,5 milioni a stagione (più eventuali bonus).

Ma per Lamela non è escluso un periodo di prova al Palermo dal quale, in cambio, potrebbe arrivare Javier Pastore, vero obbiettivo della Roma americana. Al Palermo andrebbero Lamela in prestito più 20-25 milioni e il cartellino di Brighi.

Ma la giornata di mercato giallorosso non è finita qui. Dall’Ajax infatti si continua ad attendere la risposta per Stekelenburg. L’allenatore dei lancieri, Frank De Boer ha lasciato intendere che il portiere finirà a Roma: «Lui vuole fortemente andare in Italia. Ajax e Roma si stanno mettendo d’accordo». La distanza è ancora di 2 milioni (9 quelli richiesti, 7 quelli offerti dalla Roma). Ieri Sabatini ha avuto modo di parlare anche con Sergio Berti, procuratore di De Rossi. La Roma sembra disposta a fare un passo avanti offrendo un contratto quadriennale da 4,5 milioni a stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy