Presidente per un mese: “Sarà una Roma vincente”

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera-G.Piacentini) Da ieri pomeriggio è cominciata ufficialmente l’èra della Roma americana. Il Cda che si è tenuto negli uffici dello studio Grimaldi, il primo dopo le dimissioni della famiglia Sensi,

ha infatti deliberato la nomina dell’avvocato Roberto Cappelli -che sarà presidente ad interim -e di Claudio Fenucci, nuovo a. d. della società. Cappelli succede a tutti gli effetti a Rosella Sensi, ma il suo incarico durerà solo fino alla fine del mese, quando l’assemblea dei soci nominerà Thomas DiBenedetto nuovo presidente. «Da romanista – le parole di Cappelli – è un onore ricoprire questo incarico, anche se durerà solo un mese. Il closing ci sarà entro metà luglio, se poi slitterà di qualche giorno non sarà un problema. La squadra sarà competitiva, anche perché il mercato non finisce oggi» . Altrettanto importante è stata la nomina di Fenucci -che ha ricevuto la delega per partecipare alle riunioni di Lega e a trattare in materia di diritti televisivi, una battaglia in cui la Roma affiancherà le «piccole» -perché serve a dare operatività a una società che fino a ieri è stata impossibilitata a chiudere anche le più semplici operazioni di mercato.

 

Proprio per garantire l’ordinaria amministrazione, il Cda ha nominato un comitato esecutivo composto oltre che da Cappelli e Fenucci, anche da Paolo Fiorentino e da Mauro Baldissoni. Un quadrumvirato che si occuperà di traghettare la società nelle mani di DiBenedetto. Il nuovo presidente è atteso nella capitale lunedì prossimo per il closing della trattativa. Il fatto che lo stesso giorno sarà a Roma anche Luis Enrique è un indizio significativo. Di certo c’è che subito dopo il closing – presumibilmente il 12 luglio – ci sarà (non a Trigoria, si sta cercando una sede adeguata) una presentazione in grande stile in cui saranno ufficializzati DiBenedetto, Luis Enrique e tre nuovi acquisti che insieme a Francesco Totti faranno anche da «modelli» per le nuove maglie della Kappa, che saranno svelate al pubblico insieme alla nuova campagna abbonamenti. La squadra poi si radunerà il 13 per le visite mediche, che si terranno a Trigoria, e per i primi test fisici in attesa della partenza per Riscone, in programma il pomeriggio del 15. Dopo qualche giorno di lavoro nella capitale, dove discuterà le nuove strategie del marketing e del merchandising, DiBenedetto potrebbe fare visita alla squadra in Val Pusteria per vedere da vicino i suoi campioni, ma anche per toccare con mano l’affetto dei tifosi giallorossi che aspettano che lui mantenga fede alle promesse e che trasformi la Roma «da principessa in una regina».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy