Perrotta: «Si respira un’aria diversa»

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini) – Esattamente un anno fa, era il terzo giorno di ritiro e la Roma veniva da uno scudetto perso all’ultima giornata, Simone Perrotta si presentò in conferenza stampa e tra la sorpresa generale lanciò un avvertimento.

«Attenzione – disse – perché non mi sembra che ci sia il giusto entusiasmo per una grande stagione» . La storia gli ha dato ragione. Dodici mesi dopo lo stesso Perrotta, «terzo capitano» dopo Totti e De Rossi, dopo pochi allenamenti con Luis Enrique ha ravvisato dei segnali diametralmente opposti. «Rispetto al passato – le sue parole -si respira un’aria diversa. Il gruppo è lo stesso ma abbiamo preso dei giovani interessanti. Quest’anno è tutta un’altra musica: sono cambiati società, dirigenti e tecnico. Lo scorso anno c’era una proprietà a termine, ora c’è una proprietà forte. DiBenedetto mi è sembrato tranquillo, ma allo stesso tempo determinato e deciso» . Luis Enrique ha conquistato subito tutti. «Ci chiede un grande possesso palla e poche verticalizzazioni, è un modo diverso di interpretare il calcio rispetto a quello che succede in Italia. Come atteggiamenti e come approccio mi ricorda Spalletti. Non so quanto tempo ci vorrà per assimilare i suoi metodi di lavoro, ma credo che anche lui si cercherà di adattarsi alle nostre caratteristiche» Non parla di obiettivi, Perrotta, è troppo presto. «Non l’ho mai fatto e non comincerò ora, che siamo un cantiere aperto. Noi però siamo la Roma, e certamente non lotteremo per non retrocedere» . Su una cosa però non ha dubbi. «Se dovessero partire De Rossi e Vucinic la squadra perderebbe un grande potenziale, Totti invece l’ho visto sereno. Nello spogliatoio c’è grande tranquillità e si lavora con dedizione» . Mercoledì arriverà in ritiro José Angel Valdés mentre Bojan è stato convocato da Guardiola per il pre ritiro del Barcellona. Appena la società catalana chiuderà l’acquisto di Sanchez, sarà dato il via libera al suo trasferimento. Dall’Inghilterra rimbalzano voci di un’offerta di 15 milioni del Tottenham per Vucinic mentre l’agente di Pastore ha dichiarato che «non c’è mai stata nessuna trattativa con la Roma e che Javier resterà al Palermo» . Sarà vero?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy