Occhi su Viviano e Ramirez «Ma nessuna rifondazione»

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport) Presente e futuro. Sul primo fronte interviene il presidente in pectore DiBenedetto, dell’altro invece si occupa Sabatini. «La vittoria dello scudetto Primavera è stata una grande emozione.

I giovani s’integreranno nella costruzione che sarà ai livelli che le competono» , ha detto il manager Usa. Al lavoro quotidiano, invece, pensa il nuovo d. s. «La Roma non va ricostruita, la squadra è già funzionale. Non c’è da fare un intervento complesso, ma solo piccole integrazioni. Dovremo solo adottare delle scelte strategiche in un tessuto già funzionale. Ringrazio chi ci passa il testimone» . Su Pizarro su cui si parla in orbita Napoli è sintetico. «L’idea non è venuta a me. Non parlo dei ragazzi finché non avrò parlato con tutti loro. Prima dovrò confrontarmi con ogni calciatore e solo dopo prenderemo decisioni. Pizarro ha trascorso dei momenti non felici, ma sono situazioni contingenti» . Contingenti come la trattativa che la Roma sta conducendo col Bologna. Accertato l’interesse di Guberti di ritornare alla Roma (è a metà con la Samp), ieri c’è stato un contatto tra Sabatini e Bagni, in cui il d. s. giallorosso ha sondato il terreno per Ramirez e Viviano. Sempre da Bologna il vicepresidente Setti ha detto: «Ramirez interessa alla Roma e il giocatore ci vuole andare, ma occorre un’offerta soddisfacente» . Intanto sono resi i noti i premi che percepirebbe Luis Enrique extra-stipendio (di 1,6 milioni): 1,5 per lo scudetto, 500 mila per la Europa League, 250 mila per la qualificazione in Champions. Complimenti!

Massimo Cecchini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy