Montini tris, Roma campione

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport-A.Da Ronch) Vince De Rossi, finalmente, a esaltare una carriera ricca di scoperte e ora impreziosita da uno scudetto Primavera.

L’ultima scoperta è quella che gli regala la gioia più bella: Mattia Montini cancella i sogni del Varese con una tripletta che farà fatica a dimenticare. Il ragazzo cresciuto nel Frosinone 2000, che sogna di imitare il suo idolo Fernando Torres, segna sfruttando la sua rapidità di esecuzione, la sua perfetta scelta della posizione in area e l’intuito del cannoniere. E pensare che passava per uno bravo ma incapace di farsi sentire nelle partite più importanti.

BOMBER LETALE Qui in Toscana ha fatto centro 5 volte, dopo aver collezionato 12 gol in campionato. Ha steso il Milan, ha messo k. o. un Varese straordinario, lanciato verso quello che sarebbe stato il primo successo della società in questa manifestazione da un gran colpo di testa del italo-marocchino Lazaar e da un errore di Viviani, uno dei più promettenti della Roma, che non si accorge della presenza di Pompilio alle spalle della difesa e lo serve con un retropassaggio. Due volte in vantaggio il Varese e due volte ripreso da Montini, in avvio di secondo tempo, con un tiro anche fortunato, su assist di Ciciretti. Poi, a dieci secondi dalla fine del quarto minuto di recupero, con un tocco di ginocchio, sotto porta, sfruttando un angolo sul quale il povero Micai era andato ancora a vuoto. 10 secondi Il Varese si ferma così, a dieci secondi dal sogno, quando Mangia ha già sostituito sia De Luca che Pompilio, quando pensava di avere in tasca il titolo nonostante le assenze importanti degli squalificati Ferreira, Marchi e Scialpi. Non aveva fatto i conti con il cronometro e con Montini, che a dieci secondi dalla fine del primo supplementare, sigla la sua impresa alla grande: cross di Sabelli da destra, tocco, forse di mano, del centravanti per Dieme, palla in area e lì Montini si muove da re e batte ancora Micai. Un vizio il suo, che testimonia però pure una condizione fisica ottimale. Montini ha fatto gol al Milan nel recupero del primo tempo. Ha fatto centro con il Genoa al 90’ e stavolta sempre in chiusura delle varie frazioni. Perle Con Montini vince anche De Rossi alla guida di una squadra su cui il tecnico è pronto a giurare: «In questa rosa – aveva confidato alla vigilia – ci sono tanti giocatori importanti.

Potrebbe essere uno di quei casi in cui si ritrovano insieme molti elementi da serie A» . Il terzino sinistro Frascatore, lo stesso Montini naturalmente, ma anche Caprari e Viviani, ala e regista sottotono nella finale, con una certezza: il difensore centrale Antei, uno che ha tutto per diventare protagonista ai massimi livelli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy