Mezza Roma è da rifare

di Redazione, @forzaroma

(D-News – V.Nasetti) La Roma è vicina a un giocatore di grande qualità». Sabatini rilancia le ambizioni dei giallorossi dopo il ko di San Siro e per la prima volta ammette un colpo in arrivo.

Ieri ha assistito all’allenamento diretto da Luis Enrique, prassi consolidata nei dopo-sconfitte: «Col Milan non ci siamo espressi al meglio – ha detto il ds ai microfoni di “Radioies” -. Sappiamo i ruoli in cui intervenire, la squadra deve avere più personalità. Cercheremo giocatori che ci permettano questo salto. Siamo molto vicini a prenderne uno, ma non vi posso dire il ruolo». Certo, tra difesa e centrocampo ci sarà molto da migliorare. La squadra verrà integrata da almeno nuovi 5 titolari, due esterni, due centrali ed un centrocampista. Gli addetti ai lavori francesi sono convinti che il calciatore “quasi preso” sia Moussa Sissoko.

Il nazionale transalpino, classe ‘89, non rinnoverà il contratto in scadenza 2013 con il Tolosa e si può prendere spendendo intorno ai 7 milioni. Nei prossimi giorni, oltretutto, si lavorerà per perfezionare l’arrivo a parametro zero dell’e st e r n o sinistro Dodò del Corinthians, un rinforzo utile alla Primavera, attualmente infortunato al crociato. In difesa, è pronta la rivoluzione.

L’unico sicuro di rimanere è Burdisso, la società lo aspetta e ne controlla il recupero. Heinze ha rinnovato automaticamente il contratto, ma ancora non ha dato una risposta definitiva sulla sua permanenza.

Il River Plate gli fa la corte. Juan è sul mercato, Rosi e Taddei sono considerati seconde scelte. L’attenzione della dirigenza, allora, è rivolta sopratutto agli esterni: i nomi di prima qualità sono quelli di Isla e Bastos. In seconda battuta si seguono Van der Wiel, Ghoulam (cercato già a gennaio), Aogo e Tabanou.

Tra i centrali piacciono Garay, Canini, Prodl, Dedè e Danilo. Infine, Sabatini ha ribadito che la decisione sui riscatti di Kjaer e Marquinho ancora non è stata presa, mentre Bojan resterà un altro anno: «Col Barcellona c’è un accordo per un prestito biennale e daremo seguito agli accordi scritti». La Roma ha inoltre reso noto di aver sottoscritto una convenzione con la struttura ospedaliera che impegna il Campus bio-medico di Trigoria (distante 1 km dai campi), in “appoggio” al Gemelli.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy