Menez verso Parigi Bojan e Clichy vicini

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini) «Il mio futuro? Non è il momento di parlarne, ci sarà tempo per farlo» . Non si sbilancia Bojan Krkic, ma il suo futuro si deciderà nelle prossime ore, probabilmente già oggi a Barcellona dove Walter Sabatini è atteso per concludere quello che sarà il primo acquisto della Roma americana.

Il talento del Barcellona il prossimo anno vestirà la maglia giallorossa e, dopo l’incontro di oggi tra il d. s. romanista e il suo omologo Zubizarreta, si sapranno anche i particolari— prestito con diritto di riscatto già fissato o pagamento cash con contro riscatto ad una cifra superiore da parte del Barcellona — di una trattativa che finora non ha presentato alcun intoppo.

 

Sabatini arriverà in Spagna dopo aver fatto tappa a Londra. Ieri il ds ha avuto una giornata ricca di incontri per sistemare soprattutto alcune situazioni in uscita, con un occhio a Clichy dell’Arsenal, primo rinforzo per la difesa. Il francese dovrebbe prendere il posto di Riise, per il quale il Newcastle sembra pronto a sborsare 5 milioni di euro. Non è escluso che Sabatini abbia incontrato anche il Liverpool per proporre Julio Sergio e il Tottenham per vedere se l’interesse per Mirko Vucinic è ancora caldo. Del montenegrino ha parlato ieri anche il d. g. della Juventus,Beppe Marotta: «Vucinic è un giocatore di qualità — le sue parole— ma è della Roma» . Jeremy Menez è invece vicinissimo al Paris Saint Germain. Sul francese, negli ultimi giorni, è aumentato il pressing di Leonardo, che due giorni fa gli ha telefonato per convincerlo a sposare il progetto che sta nascendo a Parigi.

Nei prossimi giorni la società francese potrebbe presentare un’offerta alla Roma. «Il progetto del Psg— le parole di Menez a France Football— potrebbe piacermi, l’importante è che ci siano i presupposti per fare una grande squadra. Un ritorno in Francia non sarebbe un passo indietro dopo l’esperienza alla Roma» . Ieri l’agente di Gaston Ramirez ha dichiarato che il suo assistito è molto vicino alla Roma, ma è più probabile che dal Bologna possa arrivare Emiliano Viviano, del quale si parlerà giovedì a Milano in occasione della risoluzione delle comproprietà e che sembra in vantaggio rispetto a Maarten Stekelenburg, per il quale l’Ajax ha sparato alto: circa 20 milioni di euro. «Non c’è stato nessun contatto con i giallorossi» , il commento dell’agente del portiere olandese, ma non è escluso che un blitz di Sabatini ad Amsterdam possa cambiare le cose.

Capitolo societario. Oggi ci sarà il Cda di UniCredit, che dovrà ratificare il vendor loan, cioè il prestito che l’istituto di credito deve concedere — è scritto nei contratti firmati a Boston il 15 aprile scorso— agli imprenditori americani capitanati da Thomas Di-Benedetto. Se non ci saranno intoppi entro un paio di settimane, in linea con i tempi previsti, ci sarà il closing e quindi il definitivo passaggio di proprietà della società giallorossa. Ieri sono stati resi noti, con una nota da parte della società, i particolari del contratto di Luis Enrique: guadagnerà 2,9 milioni lordi più premi il primo anno e 3,1 il secondo. Ufficializzato il suo staff che sarà composto da Ivan De La Pena (assistente), Moreno Gonzales Robert (allenatore in seconda), Pol Cabanellas Rafael (preparatore atletico) e dal «mental coach» Antonio Llorente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy