Luis Enrique si chiude

di finconsadmin

(Il Tempo – M.De Santis) Luis Enrique come Pollicino. Ieri, dopo l’ultimo allenamento del Barça B (oggi alle 18 in scena sul campo del Rayo Vallecano), lascia cadere un altro paio di sassolini bianchi nel sentiero che nel giro di due-tre giorni lo condurrà alla Roma:

«Roma è una città splendida, mi piace molto e la conosco bene». Se non è una quasi ammissione, pure se preceduta dal canonico «stiamo ancora trattando», ci manca davvero poco. Quel poco che manca non è l’accordo sul quando (due anni più un’opzione per un’ altra stagione) e sul quanto (1,5 milioni premi inclusi) del contratto di Luis Enrique, ma su chi e quanti del suo staff portarsi dietro. Il cerchio, alla fine, dovrebbe chiudersi con gli arrivi dell’allenatore in seconda Barbarà, del preparatore atletico Callen e del tattico Ramon. Niente psicologo-motivatore, niente De la Pena e molto probabilmente niente preparatore dei portieri, visto che il ruolo in questione dovrebbe essere ricoperto anche nella prossima stagione da Guido Nanni.

Tutte le strade portano all’imminente brindisi con Luis Enrique, ma la Roma, per premunirsi, ha comunque fatto una telefonatina a Montella suggerendogli di aspettare un pochino firmare con il Catania.

Se, infatti, i sassolini bianchi del Pollicino «Lucho» dovessero trasformarsi in briciole di pane, l’Aeroplanino potrebbe ritornare in pista. Ma il finale della storia sembra comunque già scritto: Luis Enrique a Roma e Montella a Catania. Sabatini, in attesa di ripartire per l’Argentina (più o meno intorno al 20 giugno) e chiudere per Alvarez e Lamela, lavora su i portieri. Dopo Viviano, sono spuntati Mirante del Parma e Ruffier del Monaco. Il Galatasaray, invece, vorrebbe Doni ma offre ancora troppo poco al giocatore. Piacciono, per le altre zone del campo, Isla dell’Udinese e Clichy dell’Arsenal, così come viene monitorato il pescarese Verratti. La Juve osserva la situazione di Vucinic, atteso a breve insieme al procuratore Lucci (ieri a pranzo con Corvino) da un incontro chiarificatore sul futuro. Niente Corinthians, almeno secondo l’agente Gilmar Rinaldi, per Simplicio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy