Luis Enrique scioglie le riserve e sbarca in Italia

di finconsadmin

(Il Tempo)«Ho scelto la Roma». Luis Enrique spazza via gli ultimi dubbi pochi minuti dopo la fine della sua avventura al Barcellona B. Una questione di stile e di rispetto per la squadra che gli ha regalato la prima grande chance da allenatore.

E’ il messaggio che la società giallorossa aspettava. L’accordo di massima con il tecnico spagnolo è stato raggiunto dopo giorni di trattative intense condotte dal ds in pectore Walter Sabatini e dall’agente di Luis Enrique, Manuel Ferrer. Che è anche il procuratore di Ivan De La Pena, l’uomo che accompagnerà l’allenatore nella Capitale: proprio il ruolo dell’ex laziale, e più in generale la questione dello staff, ha rallentato l’affare. Alla fine il passo indietro ha dovuto farlo Luis Enrique: la Roma gli ha offerto un budget complessivo per i collaboratori più basso rispetto alla prima richiesta. Ieri il tecnico e i suoi uomini si sono riuniti, hanno ricalcolato i rispettivi stipendi e inviato la contro-proposta al club giallorosso.

Tutto lascia pensare che verrà accettata. «Mancano pochi dettagli, il progetto della Roma mi piace» ha confermato «Lucho» al termine dell’ultima gara di campionato vinta dal suo Barça B per 3-2 a Madrid sul campo del Rayo Vallecano. Il prossimo tecnico giallorosso ha scartato la proposta dell’Atletico Madrid e già pregusta la nuova avventura, «perché – ha spiegato usando una metafora culinaria – la Roma è un dolce che non va mai di traverso. De La Pena? Ha molte chance di accompagnarmi in questo viaggio». E così sarà, per la felicità della moglie di Luis Enrique, Elena, molto legata alla «senora» De La Pena e parecchio influente nelle scelte del marito a cui pochi mesi fa ha regalato il terzo figlio. A Trigoria dovrebbero sbarcare anche il preparatore atletico Callen e il tattico Ramon. Non lo psicologo che lavora con l’allenatore a Barcellona: su questo la Roma è stata irremovibile. Nelle prossime ore Luis Enrique sarà in Italia per siglare l’accordo: entro martedì firmerà un biennale con opzione per il terzo anno e guadagnerà circa un milione e mezzo netto a stagione. Lo aspetta a Roma Sabatini che forse dovrà disertare una premiazione stasera a Sorrento.

A questo punto il ds è pronto a liberare Deschamps e Montella, quest’ultimo in procinto di passare al Catania. Per la presentazione del nuovo tecnico romanista si dovrà attendere l’arrivo degli americani a Trigoria: quindi non prima di inizio luglio. Per il momento si provvederà ad annunciare l’ingaggio di Luis Enrique che comincerà la nuova avventura a metà luglio: il 12 si parte per il ritiro di Riscone. Con una Roma tutta nuova.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy