Luis Enrique: “Forza Roma”

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) «Giocherò in Italia, in una squadra più forte del Palermo. Sabatini? Ci ho parlato prima di partire, è una grande persona». Javier Pastore esce allo scoperto e per la prima volta ammette ufficialmente l’interessamento della Roma.

Lo ha fatto dal ritiro dell’Argentina. A pochi metri da lui c’era Nicolas Burdisso che nei giorni scorsi aveva rivelato a Leggo la voglia del compagno di nazionale di venire a Roma. L’incontro tra Sabatini e Pastore sarebbe avvenuto in un hotel della Capitale, quando il diesse regalò una maglia giallorossa all’argentino. Le parole di Pastore arrivano in un momento caldo della trattativa. Sabatini, infatti, è pronto a presentare un’offerta ufficiale a Zamparini. Il presidente rosanero ha abbassato il prezzo del cartellino di Pastore: «Ci vogliono 45 milioni». Cinque in meno di quanto chiedeva una settimana fa. E’ probabile che nei prossimi giorni il prezzo si abbassi ulteriormente. L’idea di Sabatini è di offrire 25 milioni più i cartellini di Okaka e Brighi o il prestito di Lamela (graditissimo a Zamparini). Dalla corsa a Pastore intanto si ritira il Milan («Non ci interessa», ha dichiarato ieri Galliani), mentre l’Inter è intenzionata a confermare Sneijder.

Prima di sferrare l’assalto al Flaco, però, Sabatini dovrà occuparsi della grana-portiere. La trattativa per Stekelenburg ha subito ieri una brusca frenata. La Roma ha alzato l’offerta a 7 milioni, ma l’Ajax ne vuole almeno 9. A questo punto restano in piedi le candidature di Kameni e Storari, con il primo largamente favorito. L’Espanyol avrebbe già detto sì ai 3 milioni offerti dalla Roma, mentre il portiere camerunense sarebbe entusiasta di seguire l’ex compagno di squadra De La Pena nella capitale. Kameni potrebbe sbarcare a Roma giusto in tempo per l’inizio del ritiro che si terrà a Brunico dal 15 al 26 luglio. Oltre a Kameni (e a Bojan e Angel attesi oggi a Roma) Luis Enrique potrebbe avere a disposizione anche Kjaer che il Wolfsburg è disposto a cedere (dopo aver ufficializzato l’acquisto di Gastaldello) per 7 milioni. In alternativa c’è Silvestre del Catania.

Luis Enrique intanto è sbarcato a Fiumicino («Forza Roma» le sue uniche parole) e oggi dirigerà il primo allenamento. Sempre oggi è atteso Thomas DiBenedetto che domani (alle 12,30) terrà una conferenza stampa al fianco del tecnico. E’ stata diramata, infine, la lista dei convocati per il ritiro. Ci sono Vucinic e Menez mentre Okaka e Simplicio resteranno a Trigoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy