La serie A riparte a nervi tesi. Furia De Laurentiis

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – S.Pieretti) Avvio di stagione in salita per le due milanesi, più morbido per la Roma rispetto alla Lazio, indigesto per il Napoli.

La stagione 2011-2012 partirà con i biancocelesti all’Olimpico contro il Chievo e la Roma in trasferta a Bologna.
I campioni d’Italia del Milan, dopo l’esordio in trasferta a Cagliari, affronteranno la Lazio a San Siro, per poi sfidare il Napoli in trasferta e l’Udinese in casa: non proprio una partenza da squadra detentrice del titolo. Non va meglio all’Inter che aprirà in casa con il Lecce prima di andare a Palermo e sfidare la Roma alla terza giornata. È stato un inizio con polemica col presidente del Napoli De Laurentiis che lascia gli studi di Sky Sport durante la presentazione dei calendari, lanciando improperi ed insulti dopo aver visto le prime quattro giornate di campionato: «Siete delle m….! È uno schifo, mi vergogno di essere italiano».

Poi fugge a bordo di uno scooter fermando il primo passante a portata di mano. Aveva chiesto garanzie per le squadre impegnate in Champions. Non è stato accontentato. Vano il tentativo del presidente del Cagliari Cellino di riportarlo all’interno della sala. Dentro gli studi di Sky la temperatura è calda, ma non per colpa delle luci che illuminano la scena. Si parla ancora dell’accordo collettivo, il presidente dell’Assocalciatori è chiaro. «Il campionato partirà solo se verrà messa la firma sul nuovo contratto». Dall’altra parte dello studio c’è Beretta. «È un accordo scritto al 90%, mancano alcuni dettagli che dovremo ancora discutere». Tommasi replica senza remore: «Manca solo la firma della Lega, è soltanto quello ciò che manca». Il presidente di Lega replica a sua volta: «La nostra firma vale più di un 10%».

Il braccio di ferro potrebbe andare avanti per ore, per fortuna ci sono le altre giornate da visionare. Il primo big-match è in programma alla seconda con Milan-Lazio. Nella stessa giornata la Juve esordirà nel suo nuovo stadio di proprietà contro il Parma. Sette giorni dopo Inter-Roma e Napoli-Milan infiammeranno i cuori dei tifosi. Alla sesta di campionato c’è Juve-Milan e Inter Napoli, alla settima è in programma il derby della Capitale. La decima giornata sarà la volta di Inter-Juve e Roma- Milan, alla dodicesima ci sarà Napoli Lazio, sette giorni dopo i biancocelesti ospiteranno la Juve. derby di Milano in programma alla diciottesima, nell’ultima di campionato spicca Lazio-Inter. Reja si è augurato che quella gara, nel girone di ritorno, possa «valere la Champions». Luis Enrique è soddisfatto: «L’Inter l’affronteremo il 18 settembre, tranquilli che non ci faremo trovare impreparati» promette il tecnico della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy