La Roma scopre Bojan e Heinze

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – G. D’ Ubaldo) – Bojan Krkic si presenta alla Roma. Il giovane attaccante spagnolo, ac­quistato dal Barcellona, potrebbe fare la sua prima ap­parizione in giallo­rosso nel triangolare di Innsbruck. Intan­to ha già conquistato i tifosi nei primi alle­namenti svolti nel ri­tiro di Brunico.

«Bo­jan, sei il nostro pic­colo Messi » , gli han­no urlato alcuni ra­gazzi al termine del­la seduta di lavoro del mattino. Lui ha risposto con un salu­to e ha firmato molti autografi.

PROVE – Ieri, in en­trambe le sedute, Luis Enrique ha provato il tridente d’attacco con Borriello, Totti e Bojan. Il talento spagnolo si è mosso bene, sta cer­cando l’intesa con il capitano. Ha dimostrato di essere già in buone condizioni. Nella testa di Luis En­rique in questo momento Borriel­lo è un punto fermo. L’ex milani­sta si è adattato senza difficoltà nel ruolo di esterno e finora si è allenato con grande continuità e professionalità. Sembra essere questo il tridente sul quale Luis Enrique intende lavorare, in atte­sa dell’arrivo dell’argentino La­mela. Vucinic sembra quello più fuori dal progetto, il montenegri­no è ormai in attesa di lasciare la Roma, per il suo trasferimento è solo questione di giorni.

 

DIFESA – Oggi dovrebbe essere an­che il giorno del debutto per Ga­briel Heinze, l’argentino che si piazzerà al centro della difesa, in atte­sa di Burdisso e del completo recupero di Juan, che per tut­to il ritiro ha svolto una preparazione differenziata. Non giocherà l’amichevo­le di oggi Cicinho, che nell’allenamento di ieri ha riportato una distorsione alla caviglia destra. Lo spagnolo tiene in grande considera­zione Taddei, che prosegue gli esperi­menti nel ruolo di esterno basso.

BILANCIO – Sarà il primo test vero per la Roma di Luis Enrique, che accetta volentieri di cominciare a provare la sua nuova squadra con­tro club di livello sempre più alto. Anche sabato scorso lo spagnolo avrebbe voluto un test più proban­te. Il tecnico considera positivo il ritiro che si conclude oggi. L’astu­riano darà spazio a quasi tutti i giocatori nelle due mini- partite. La squadra rienterà a Roma dopo il triangolare e la ripresa degli al­lenamenti a Trigoria è fissata per venerdì. Per poter ottimizzare il suo lavoro Luis Enrique vorrebbe altri due collaboratori nello staff. Presto ne parlerà con la società.

TRIANGOLARE – Il triangolare di In­nsbruck, primo impegno vero per la nuova Roma, prevede due par­tite di 45 minuti contro Paris Saint Germain e Wacker Innsbruck. In caso di parità al termine dei 45 minuti ogni squadra tirerà tre ri­gori. In caso di ulteriore parità si procederà ad oltranza con i tiri dagli undici metri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy