La Roma non si ferma

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – A.Austini) – A metà dell’opera o poco più. La Roma accoglie Stekelenburg, sesto acquisto della nuova era, ma Sabatini non si ferma qui. Entro agosto vuole, anzi deve regalare a Luis Enrique almeno altri tre «colpi», due dei quali ritenuti fondamentali: il centrale difensivo e il centrocampista.

I soldi da spendere ci sono ancora: finora il saldo tra entrate e uscite è negativo per meno di 10 milioni. Per la difesa l’obiettivo dichiarato è Kjaer. Sabatini temporeggia perché spera di strapparlo al Wolfsburg con 5 milioni di euro: dovrà aspettare fine agosto. Quasi sfumato Silvestre, sta cercando un’alternativa in Sudamerica. Ma per acquistare gli extracomunitari bisogna prima liberarsi di Barusso e Simplicio piazzandoli all’estero: molto più semplice farlo col primo. A centrocampo serve un rinforzo importante e, se ci scappa, pure un ritocco visto che i vari Pizarro, Brighi, Perrotta e Greco non convincono il tecnico asturiano. Casemiro del San Paolo piace parecchio, al momento l’Inter – in tandem col Genoa dove andrebbe a giocare – è in vantaggio ma Sabatini non molla. L’altro nome «forte» è quello di Fernando, anche se rischia di pestarsi i piedi con De Rossi. E infatti il portoghese sarebbe il primo obiettivo in caso di una rottura con «capitan futuro». Sul taccuino del ds ci sono pure Paulinho del Corinthians, Danilo del Santos e Augusto Fernandez del Velez. Petrovic, invece, è a un passo dal Blackburn.

Il terzo colpo serve in attacco per sostituire Vucinic che oggi parte per Torino e da domani sarà ufficialmente della Juventus: la Roma dovrebbe incassare 15 milioni più bonus. Con Nilmar c’è un accordo, ora va convinto il Villarreal. Mai tramontato l’affare-Hernandez col Palermo, rispuntano Marin del Werder Brema e Leandro Damiao dell’Internacional, alla lista si aggiunge De Bruyne del Genk e Douglas Costa dello Shakhtar. Senza dimenticare Palacio.Intanto la Roma ieri ha accolto Stekelenburg: dopo oltre quattro ore di visite mediche al Gemelli si è spostato a Trigoria per firmare un quadriennale da 1,5 a stagione. L’Ajax ha annunciato la sua prossima cessione, la Roma ancora no: l’operazione verrà formalizzata entro il 5 agosto quando arriveranno le garanzie. Verrà pagato in un’unica soluzione, tra i 6,2 e i 6,3 milioni di euro. «Spero – ha detto il portiere – si risolva tutto presto. Ho parlato con Luis Enrique, gli servo subito». Oggi il portiere tornerà ad Amsterdam e lì attenderà la fumata bianca per iniziare ad allenarsi a Trigoria. Lamela lo seguirà qualche giorno dopo: l’altra notte ha esordito al Mondiale Under 20 con un gol bello e decisivo per la vittoria dell’Argentina contro il Messico. La Roma non ha ancora pagato la prima rata al River piuttosto indispettito: lo farà presto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy