Karembeu: “Menez va tenuto”

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport – A.Pugliese) Ci fosse stato ancora Mexes, l’emergenza-difesa non ci sarebbe stata.

Almeno in mezzo, dove oggi la Roma deve trovare una soluzione. «Philippe è stata una perdita grave, adesso va sostituito adeguatamente» , dice un altro francese, Christian Karembeu, campione del mondo nel 1998. A sostituirlo la Roma ci sta pensando e in quel ruolo arriverà un altro transalpino, Loic Nego (Nantes, 20 anni), anche se su di lui si punta in prospettiva. «È un giovane bravo, ha fatto tutta la trafila nelle nazionali giovanili, ma non ha l’esperienza di Mexes» , chiosa l’ex stella di Real Madrid e Sampdoria.

Giovani
Nego, però, rientra nel progetto Roma: tanti giovani, su cui lavorare e costruire, anche se poi lui finirà con l’andare in prestito. «Luis Enrique è stato chiamato anche per questo— continua Karembeu— Io su di lui punterei forte. Ha già acquisito la filosofia Barça, può cambiare la faccia della Roma» . Una Roma in cui, però, c’è un altro francese che non è riuscito mai ad esplodere, Jeremy Menez. «Ma io gli darei un’altra chance — chiude l’ex centrocampista— Lui ci tienemoltissimo a giocare il prossimo Europeo e sa che per riuscirci deve dimostrare di essere maturato e garantire finalmente continuità. Che è poi quella che gli è mancata quest’anno» .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy