Juve, attacco alla Roma: Zaniolo resta un sì, Dzeko no. Manolas forse

Juve, attacco alla Roma: Zaniolo resta un sì, Dzeko no. Manolas forse

La partita di domani è anche una sfida accesa sul mercato. I bianconeri vogliono l’astro nascente giallorosso. E lui cista

di Redazione, @forzaroma

Nella trasferta di Roma di domani la Juventus si ritroverà faccia a faccia con alcuni obiettivi di cui alla Continassa si è già ampiamente di dibattuto, arrivando anche a sentenze definitive. Tra i calciatori giallorossi, uno di quelli che convince di più è Nicolò Zaniolo. Fabio Paratici lo segue da tempo, la sua esplosione ha sorpreso molti ma non lui che lo osserva sin dai tempi delle giovanili di Inter e Fiorentina. Proprio quando vestiva la casacca viola, Zaniolo non nascondeva sui social il suo tifo a tinte bianconere e anche più recentemente il gioiellino della Roma ha mostrato simpatie per la Vecchia Signora. È ancora prematuro, però, parlare di affari e trattative in corso. Le certezze sono due. La prima: il calciatore piace alla Juve almeno quanto la Juve piace a Zaniolo. La seconda: Paratici ne ha già parlato in più di un’occasione con l’agente Claudio Vigorelli. Oltre questo, ancora, non si è andati ma alla Continassa osservano con grande attenzione ciò che accade sul fronte rinnovo. Zaniolo è sotto contratto con la Roma fino al 2023 con stipendio da 700 mila euro netti a stagione. Come riporta Il Corriere di Torino, la trattativa con Zaniolo e con la Roma potrebbe svilupparsi anche tra qualche mese, con vista 2020; Tottenham permettendo. Intanto, a proposito di chiamate, una è arrivata a Torino da Roma e risale allo scorso gennaio. I giallorossi alzarono la cornetta per offrire Edin Dzeko ma la Juve preferì non andare oltre rifiutando la proposta giallorossa ripetuta qualche settimana dopo quando i capitolini provarono l’assalto a Gonzalo Higuain in vista della prossima stagione. Anche in quel caso, nonostante il Pipita sia considerato un esubero dalle parti della Continassa, la Juve buttò giù il telefono, non interessata all’attaccante bosniaco, neanche come parziale contropartita per l’argentino. Le risposte della Juve sono chiare, dunque. Zaniolo è un si, Dzeko un grande no. Ma siccome vita e mercato non sono solo questioni di bianco e nero, c’è anche una zona grigia; un “forse” che la Juve sta valutando da qualche settimana: Kostas Manolas. Il greco è un profilo che al momento non è in prima fila. Oltre a questo, c’è il profilo caratteriale di Manolas che non convince appieno. Anche e soprattutto per questo l’affare Manolas è stato messo in stand-by, nonostante un incontro positivo tra i bianconeri e l’entourage del calciatore, poche settimane fa. Dal punto di vista economico, Manolas rappresenta una buona occasione (clausola da 36 milioni pagabile in due rate) ma il profilo comportamentale del calciatore desta diversi dubbi in seno alla dirigenza della Juve che dopo aver detto si a Zaniolo e no a Dzeko ha messo un grosso punto interrogativo sul difensore centrale greco.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. romaugusta - 10 mesi fa

    Era così seguito che quando la viola lo mise alla porta il padre per farlo continuare a giocare dovette portarlo all’entella. Dov’era il fenomeno paratici allora,come mai non lo portò a Torino visto che già aveva dedotto di avere un campione tra le mani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy