Julio Sergio saluta, in prestito al Lecce

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista) L’affare era fatto da settimane, ieri è arrivata anche l’ufficialità: Julio Sergio lascia la Roma per il Lecce, dove arriva con la formula del prestito.

Il portiere brasiliano si unirà ai nuovi compagni di squadra nel ritiro di Fanano (Modena) il prossimo 2 agosto. Ad annunciarlo è stato lo stesso club salentino, con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale. Intanto, si continua a lavorare in entrata. Chiudere la trattativa infinita per Stekelenburg, prendere un difensore centrale (possibilmente Kjaer) e un centrale di centrocampo, quindi un attaccante per sostituire Vucinic se, come sembra, il montenegrino dovesse partire.

Queste le priorità di Walter Sabatini, al lavoro per dare una definitiva fisionomia alla Roma, completandone l’organico nei ruoli scoperti. In difesa innanzitutto, rinforzata sì con l’arrivo di Heinze, ma dove c’è comunque bisogno di un altro centrale di ruolo. Il preferito del direttore sportivo è il nazionale danese Simon Kjaer, classe ’89 e un passato nel Palermo, attualmente in forza al Wolfsburg: Sfumata l’ipotesi Silvestre, visto che sul giocatore è piombato proprio il Palermo, che ha bruciato la concorrenza sul tempo chiudendo la trattativa in un lampo.

Le alternative sono Ogbonna del Torino e Galeano dell’Independiente: più facile prendere l’argentino (costa cinque milioni), più difficile arrivare al centrale granata, già nazionale Under 21, per il quale la valutazione è di quindici milioni, anche se la Roma potrebbe optare per la formula del prestito. Capitolo centrocampo. Il maggiore indiziato resta Lucho Gonzales, trentenne argentino dell’Olympique Marsiglia. «Siamo a Milano per parlare anche di lui con Sabatini – ha detto ieri Federico Simonian, agente del giocatore -. Sabatini è stato molto gentile, disponibile e onesto con noi, credo però che sia complicato andare fino in fondo con la Roma. Continueremo a rimanere in contatto con la società giallorossa, anche se penso che un altro club italiano sia più vicino a chiudere per Lucho. Al momento non saprei quantificare il prezzo, ma continueremo a lavorare sodo in questi giorni per risolvere la situazione una volta per tutte».

Su Gonzales è molto forte l’interesse del Milan, sempre alla ricerca di un sostituto per Andrea Pirlo. Piace molto anche il giovanissimo Lucas Moura, brasiliano classe ’92 del San Paolo (dove gioca prevalentemente da mezzala), già nel giro della nazionale maggiore. Lui però non sembra dell’idea di trasferirsi in Italia: «Non sono ancora pronto per l’Europa – ha detto -, preferisco restare a San Paolo e fare bene qui».

Intanto, dall’Olanda rimbalza il nome di Vurnon Anita, terzino dell’Ajax, come possibile obiettivo dei giallorossi: «Anita potrebbe venire alla Roma – ha detto il suo agente -, non c’è stata alcuna offerta ancora ma ci sarebbero delle ottime possibilità. La Capitale è sicuramente una destinazione gradita». Nessuna richiesta invece per Rodrigo Palacio: «Sul giocatore c’è l’Inter», ha dichiarato ieri il presidente del Genoa Preziosi. Chi sembra invece destinato a rimanere è Aleandro Rosi, a caccia di riscatto dopo la deludente stagione disputata lo scorso anno. Ieri il suo procuratore, Davide Lippi, è stato piuttosto chiaro riguardo al futuro del ragazzo: «Credo ci sia poco da dire su Aleandro: la Roma l’ha riscattato e credo questo significhi che ha intenzione di puntare sul ragazzo, così come lui vuole giocarsi le sue chances in giallorosso con la nuova guida tecnica di Luis Enrique». FC

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy