Incontro per Jones: più no che sì

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Valeri) – Jermaine Jones è un’idea, ma tale – per ora – rimarrà. Il centrocampista statunitense di 29 anni, con passaporto tedesco, di proprietà dello Schalke 04 ma l’ultima stagione al Blackburn, ha tutto per essere un obiettivo giallorosso: comunitario ed economico (non costa più di 2 milioni).

Ma non convince pienamente Sabatini, che ieri a Trigoria ha fatto due chiacchiere con Davis, procuratore del ragazzo, aiutato anche da un mediatore italiano, ma la questione non si è spinta oltre un sondaggio. Si sa che al ds umbro piace molto di più Sandro del Tottenham, tanto che nel blitz londinese ha cercato di inserirlo nell’affare che potrebbe portare Mirko Vucinic in Inghilterra. Se ne riparlerà. L’alternativa viene dal Portogallo, sponda Porto, dove gioca Fernando, 24 anni, brasiliano ma con passaporto comunitario: secondo Canovi i lusitani non lo lasceranno andare. Compagno di squadra del sudamericano è Rolando, difensore centrale originario di Capoverde, un nome perfetto per andare a coprire il buco lasciato da Mexes. Il valore si aggira intorno ai 15 milioni, una cifra ancora alta, e su di lui si muove anche la Juventus, come ha confermato a Romanews.eu l’agente Peppino Tirri: «Piace ai bianconeri – ha spiegato – ma non ci sono contatti da registrare, nemmeno con la Roma, che per Rolando è una piazza gradita. Però aspettiamo segnali, è ancora presto». Si parla sempre più insistentemente del giovane regista difensivo Marco Verratti, 18 anni, l’ultimo anno in B a Pescara. Sabatini lo segue, ci ragiona sopra, parla con il procuratore Di Campli: «Non è la sua priorità – ha spiegato il manager riferendosi al ds romanista – , ma confermo il contatto. Nessun accordo raggiunto».

Fisicamente molto simile, ma più portato al gioco sulla fascia è Xherdan Shaqiri: il giocatore di origini kosovare ma naturalizzato svizzero, in forza al Basilea, ha già espresso il suo gradimento per la Roma. Secondo quanto emerso due giorni fa, da Trigoria i sondaggi si sarebbero conclusi con un’offerta di 6 milioni di euro, anche se il procuratore ha valutato il suo assistito dagli 8 ai 10. Ore di silenzio sul fronte argentino: Ricky Alvarez, checché se ne dica, è molto più vicino alla capitale che al Palermo. Erik Lamela è in stand-by dai tempi del primo viaggio di Sabatini, il Napoli vorrebbe metterci le mani ma la concorrenza rimane alta e il mercato è lungo. Nel frattempo si registra il rinnovato interesse per Santon, terzino destro dell’Inter e dell’Under 21, gli ultimi sei mesi a Cesena; qualora il Barcellona non si convincesse a lasciar partire per un anno Martìn Montoya (finalista agli Europei Under 21 con la sua Spagna), sarebbe l’italiano l’obiettivo principale. Con la Roja sono vicinissimi al trionfo continentale anche Jeffren e Thiago Alcàntara, anche loro oggetti del desiderio romanista

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy