Il giallo di Viviano

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – S.Pie.) – Il Bologna offre di più per Viviano nelle buste delle comproprietà, ma il portiere della Nazionale finisce all’Inter.

Come? I dirigenti emiliani hanno sbagliato la compilazione dei moduli e così la proposta scritta di 4,7 milioni è finita per essere dimezzata. La spuntano i nerazzurri con “appena” 4,1 milioni di euro. Le buste verranno aperte oggi alle 11. Ieri a Milano è stata la giornata delle comproprietà: la Juventus ha riscattato Almiron dal Bari, mentre ha ceduto a titolo definitivo Palladino (al Parma), Lanzafame (Palermo) e Paolucci (Siena). Aquilani torna al Liverpool. L’unico accordo irrisolto riguarda Ekdal, col Bologna. Il colpo di giornata è del Napoli che chiude Dzemaili col Parma: in Emilia andranno Blasi e Santacroce. Sul difensore i ducali hanno un diritto di riscatto per la metà. Il Lecce dovrà proporre la miglior offerta per prendere a titolo definitivo Munari e Cacia: non è stato trovato l’accordo con Palermo e Piacenza. Alle buste anche Fiorentina e Udinese per D’Agostino. I friulani hanno riscattato a titolo definitivo Denis dal Napoli, e Barreto dal Bari. I felsinei andranno alle buste col Genoa per Meggiorini. La Sampdoria ha acquistato in comproprietà Castellini del Parma , in cambio di Biabiany. Il Cesena ha riscattato dal Torino l’attaccante Malonga, il Chievo ha acquistato la metà di Fatic dal Genoa, il Novara cerca Paci e Babacar. Infine il Lecce ha ufficializzato il nuovo allenatore: sarà Eusebio Di Francesco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy