Il Genoa cerca il colpo dell’anno nello stadio dell’eterno tabù

Ultima vittoria in casa di una big 12 mesi fa, mai nell’Olimpico giallorosso. Balla: ´Facciamoci rispettareª

di Redazione, @forzaroma
ballardini roma genoa convocati

La Roma mangia-piccole e il Genoa sfata-tabù di Ballardini. Oggi all Olimpico (ore 12.30) il Grifone non scende in campo con i favori del pronostico ma con la voglia matta di portare a casa un risultato positivo e, come riporta Il Secolo XIX, perché no, di fare uno sgambetto alla Lupa. “Da quando sono qui – osserva il mister – il Genoa ha rispettato tutti ma si è fatto rispettare in tutte le gare. Con la Roma sarà una sfida molto difficile ma molto bella da affrontare“.

Ma battere una big in trasferta è un impresa che Ballardini ha già compiuto. Prima del blitz anti-Milan, infatti, l’ultimo successo rossoblù lontano da Genova con una big porta proprio la firma del Balla, sempre all’ Olimpico ma contro la Lazio, 1-2, gol di Pandev e Laxalt, colpo pesante che diede slancio verso la salvezza.

Il Grifo dovrà sfatare la maledizione dell’ Olimpico giallorosso, da cui il Genoa non è mai uscito vincitore in campionato. Solo due le vittorie contro la Roma nella capitale: nel 1938 (e l Olimpico neanche esisteva) e nel 1990 con gol di Aguilera, ma al Flaminio.

Ballardini chiede massima attenzione.Giocarsela alla pari? Le piccole e le medie squadre provano a giocarsela con la Roma ma se non sei bravo ti mettono in difficoltà. Sono abili, rapidi, se gli dai spazio diventano pericolosi. Noi abbiamo obiettivi diversi rispetto a loro, ma cercheremo di limitarli e di metterli in difficoltà quando avremo la palla”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy