I tifosi: questa Roma è ok. Vogliamo altri derby…

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – F.Paniccia) I tifosi romanisti, che passione! E’ sempre così, quando si tratta di tifo, stiamo una spanna sopra, non c è niente da fare. Nella giornata di ieri, che ha segnato l’inizio di una nuova era a Trigoria l’ entusiasmo che ha circondato la squadra, si respirava fino a Milano.

Trecento tifosi, nonostante un caldo atroce, hanno accolto la squadra nel primo giorno ufficiale della stagione 2011-2012. Neanche a dirlo, i più acclamati sono stati Francesco Totti (arrivato per secondo, dopo Greco) e già in forma davvero smagliante, e Daniele De Rossi che sembra un bambino al primo giorno di scuola, che strombazza con il clacson della sua Smart alla soglia del cancello del Fulvio Bernardini. Entusiasmo alle stelle, come pronosticabile, e solo buoni propositi, e tanta, tanta fiducia, speranza, mettetela come vi pare; soprattutto da parte di chi la Roma la ama davvero, gli instancabili sostenitori che nella gioia e nel dolore amano in tutto e per tutto i colori giallorossi. «Luis Enrique farà grande questa squadra, farà benissimo, per uno come lui sarà stimolante doversi cimentare nel campionato italiano», dicono. Lui Enrique infatti, sembra già aver stregato tutti portando una ventata d’aria del tutto nuova. C’è chi vuole subito lo scudetto, «Dobbiamo puntare subito alla vittoria del campionato, lo passiamo fare, lo dobbiamo fare », (come biasimarlo?). C è invece chi frena gli entusiasmi spiegando che «E’ difficile poter lottare per lo scudetto, è un cantiere aperto alle prime fasi di costruzioni questa nuova Roma, ma assolutamente bisogna centrare la Champions, deve essere questo l’obiettivo, l’importante è non porsi limiti». E ancora chi dice «Vogliamo una Roma più spumeggiante». Giusto. La Roma vista la scorsa stagione a tratti imbarazzante vuole e dovrà essere solo un vago ricordo: «Riscattiamo da subito la scorsa stagione» insistono. Champions quindi, da mettere in cassaforte, ci mancherebbe, ma c’è anche chi, ha un solo pallino nella testa, la Lazio, il derby, che è già iniziato a quanto pare: «Fosse per me vorrei vincere solo e sempre contro la Lazio». La cosa – in effetti – che succede con regolarità. La Roma riparte quindi, anche e sopratutto da loro, l’anima di questa squadra,da quei 300, che ricordando gli Spartani nelle Termopili, fanno paura. I nostri tifosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy