Friedkin incontra Pallotta: è a un passo dalla Roma. Pronti quasi 600 milioni

L’offerta ricalca quella precedente: 490 milioni pagati subito. Dopo il nuovo proprietario verserebbe altro 90 milioni nella società per trattenere i talenti migliori

di Redazione, @forzaroma

Dan Friedkin è sempre più vicino alla Roma. Come riporta “Milano Finanza” nella notte italiana (e nel tardo pomeriggio americano) era in programma un incontro tra James Pallotta e il texano per la cessione del club giallorosso. Un summit che potrebbe aver portato anche alla firma per il passaggio di proprietà e quindi alla fine della lunga trattativa iniziata nell’autunno 2019 tra i due businessman americani. Il magnate texano sarebbe davvero vicinissimo ad acquistare la società, diventando il successore del bostoniano. Sembra quindi battuta definitivamente la concorrenza di Al-Baker.

L’offerta del tycoon texano ricalca la precedente: 490 milioni di euro ma con l’esborso tutto in cash e senza condizioni. Nel dettaglio la proposta di Friedkin è in realtà basata su un enterprise value del club di circa 580 milioni. Ma questa cifra però comprende un’iniezione di denaro fresco di circa 90 milioni come aumento di capitale riservato che Friedkin immetterà nella società una volta acquisito il club anche con l’obiettivo di trattenere i giocatori migliori. Le parti ora sembrano vicine più che mai.

L’operazione valuta la Roma 490 milioni. Questo significa che decurtando i 300 milioni di debito, gli asset della società di Trigoria sono stati valutati 190 milioni da Friedkin. Pallotta e i suoi soci incasserebbero circa 177 milioni. Siccome in questi anni da numero uno giallorosso il presidente ha investito circa 260-270 milioni, l’operazione significherebbe una perdita per lui di circa 100 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy