E per Bojan si attende soltanto l’ufficialità

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista) Vuole aspettare che suo padre sia completamente svincolato dal Barcellona. Vuole presentarsi a Roma con la mente libera, senza pensieri né, tantomeno, rimpianti.

Pronto a tuffarsi completamente nell’avventura che potrà – dovrà – rilanciare la sua carriera. Bojan Krkic è pronto, tra domani e venerdì, a sbarcare a Fiumicino. Perlomeno questo è il programma, che però potrebbe anche essere modificato all’ultimo. Bojan potrebbe sostenere le visite mediche, visitare Trigoria, incontrare Sabatini e firmare il contratto che lo farà diventare romanista per i prossimi anni. L’accordo col Barça c’è, mancano, anche in questo caso, soltanto le firme.

La società di Guardiola vorrebbe, anche per una questione mediatica, annunciare quasi contemporaneamente l’arrivo di Sanchez (o più difficilmente Rossi) e la partenza di Bojan, il figlio della cantera, ma se le trattative dovessero andare per le lunghe è pronto a dare l’ok all’ufficialità del trasferimento anche prima. Dopo aver interrotto, tramite comunicato, il rapporto col padre, un paio di giorni fa, il Barcellona è pronto a dire addio anche al figlio.

Ufficialmente sarà un arrivederci visto che gli spagnoli manterranno un’opzione biennale sul giocatore, ma a Barça e dintorni sono tutti convinti che Boajn non tornerà più ad indossare la maglia blaugrana numero 9. Anche a Roma vorrebbe lo stesso numero, che adesso è sulle spalle di Mirko Vucinic: col montenegrino che molto difficilmente resterà a Trigoria, Bojan potrebbe avere quello che, fin da quando era piccolo, è sempre stato il numero della sua carriera. Il numero dei bomber e degli attaccanti tutti rapidità e tecnica. Proprio come lui. Che a Roma verrà accompagnato da padre e procuratore, mentre pare incerta la presenza di Cristina Carbonero, sorella della più famosa Sara (la giornalista fidanzata di Iker Casillas), e sua fidanzata, almeno fino a qualche tempo fa, visto che adesso pare che il ragazzo, 21 anni ad agosto, sia tornato single. Dettagli, comunque. Le certezze sono altre. E cioè che Bojan Kirkic molto presto sarà un giocatore della Roma.

Non dovrebbe andare in ritiro, dopo l’Europeo Under 21 vinto con la Spagna ha bisogno di qualche settimana di vacanza. In questi giorni è stato a Barcellona insieme alla famiglia, dopo la due giorni nella Capitale dovrebbe tornare in Spagna e riposarsi in una località di mare. Poi, subito dopo il raduno di Riscone, si aggregherà alla squadra e inzierà a lavorare con Luis Enrique, che in queste settimane è stato fondamentale nella sua decisione di accettare l’offerta giallorossa. Un’offerta che, presto, potrebbe arrivare ufficialmente, sempre al Barcellona, anche per Montoya, grande amico di Bojan. Il quale, secondo quanto diceva ieri Sky, starebbe facendo di tutto per convinvere il compagno dell’Under 21 a seguirlo a Roma.

CZ

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy