E la Fiorentina sogna Vucinic: ieri è partito l’assalto

di finconsadmin

(Corriere dello Sport – A.Rialti) «Non abbiamo parlato di Vucinic e di nessun altro mio assistito. Con Corvino è stato solo un incontro di cortesia , uno scambio di opinioni…».

Mani avanti da par­te di Alessandro Lucci, agente dell’attaccan­te che più piace al ds viola e al suo tecnico Si­nisa Mihajlovic. Pranzo legge­ro e un bicchiere di vino ma sul tavolo oltre al sogno anche due ragazzi d’oro della Roma, An­drea Bertolacci e Alessandro Crescenzi, un mediano che già ha fatto benissimo in prestito al Lecce e un terzino destro ti­tolare fisso in questa stagione al Crotone. Ma l’uomo che Corvino vorrebbe dare a Mihajlovic è lui, più di ogni altro, il colpo vincente, Vucinic.

ASSALTO A VUCINIC –La Fiorentina sa benissi­no che arrivarci non è affatto facile, l’at­taccante giallorosso vuole un club di prima fascia e preferibilmente continuare a gio­care in Champions, ma in queste ore i vio­la lo stanno… lavorando ai fianchi. Ieri Cor­vino con il suo procuratore, oggi Jovetic che con Vucinic è in Nazionale. Una mano­vra a forbice, fermo restando quello che ie­ri ha detto Lucci:« Sapere di avere la con­siderazione di club importanti come la Fio­rentinaovviamente fa piacere, ma ripeto che Corvino non mi ha chiesto del ragazzo e comunque è evidente che io prima di tut­to devo parlare con la nuova proprietà del­la Roma… ». Non solo, Vucinic punta in al­to e la Fiorentina prima di tutto dovrebbe definire la vicenda Gilardino. Un’ipotesi di scambio? Forse ai giallorossi eventualmen­te potrebbe interessare di più Vargas nella sua versione di terzo di centrocampo. Per adesso la vicenda resta diffici­le ma i segnali di apertura stanno piano piano crescendo. Vucinic piace da morire a Corvino e a Mihajlovic, e pro­prio Jovetic potrebbe essere una chiave per ammorbidire le difese del compagno montenegrino. Quello che oggi può apparire difficilissimo domani potrebbe anche diventare accessi­bile. E’ indiscutibile che una coppia forma­ta da Jovetic e Vucinic offrirebbe formida­bili garanzie, una miscela di gioco, tecnica, imprevedibilità e gol. Una coppia che pia­cerebbe ai fiorentini, che potrebbe poi es­sere completata da Ljajic e Barreto. Intan­to Corvino ha aperto la strada e al di là del­le dichiarazioni il ds viola ha utilizzato il pranzo con Lucci anche per chiedergli no­tizie di due ragazzi che da sempre piaccio­noalla Fiorentina.

BERTOLACCI & CRESCENZI –Lucci è il procurato­re anche di due giovani giallorossi che da tempo sono entrati nel mirino di Corvino, si tratta di Andrea Bertolacci e di Alessandro Crescenzi, entrambi ventenni e nati nelle giovanili della Roma. Bertolacci è un media­no che sa arrivare con puntualità anche al gol. Quest’anno nel Lecce in nove gare ha se­gnato tre gol (uno alla Juve e due all’Udine­se, quindi gol importanti) e in Coppa Italia, una gara, ha segnato al Siena. Complessiva­mente in campionato è stato utilizzato per 644′. Alessandro Crescenzi, anch’egli classe ‘91, quest’anno nel Crotone ha messo insie­me la bellezza di 32 presenze. Esterno de­stro basso, come Bertolacci ha giocato nella Under 21.

SESTO BACINO –Corvino sta lavorando con grande pazienza. Sa di dover mettere in pre­ventivo la necessità di aspettare prima le al­trui mosse. Presto tornerà Andrea Della Val­le e verranno decise le mosse relative a Mon­tolivo, Gilardino, Mutu e compagni. Intanto la Fiorentina può registrare con soddisfazio­ne che l’indagine della Lega ha posto al se­sto posto assoluto il bacino d’utenza viola. Quindi subito alle spalle di Roma e Napoli e davanti alla Lazio. Un risultato che permet­terà al club dei Della Valle di poter accede­re ai vantaggi conseguenti sul terreno dei fi­nanziamenti esterni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy