E’ fatta Lamela morde già «Tranquilla Roma non ti deluderò»

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport – M.Cecchini) Manca solo che sui siti argentini mettano on line il rumore dei tappi di champagne che saltano.

Eric Lamela — raccontano— entra nella storia del River Plate come la più vantaggiosa cessione economica della storia del club dopo quella di Javier Saviola al Barcellona. Oltre a un quinquennale da 1,5 milioni a stagione per il giocatore, infatti, l’accordo firmato ieri tra il presidente Passarella e i dirigenti della Roma prevede il pagamento di 12 milioni (in due anni), 2 di bonus legati alle presenze (10 e 20 i primi step), 2 ai mediatori e 3,6 di tasse argentine.

Insomma, un totale di 19,6 milioni. Non proprio un regalo. Giallo tesseramento «Abbiamo speso una cifra importante — ammette il d. s. Sabatini a Sky — ma ne valeva la pena. È un ragazzo di prospettiva, ma allo stesso tempo già pronto» . Meglio così, anche se— nonostante l’ufficializzazione dell’affare data dallo stesso Passarella — gli intoppi non mancano. Un esempio? La comunicazione del club, infatti, aveva ufficializzato che Eric avrebbe concesso qualche battuta del giocatore alle tv.

Meno di mezz’ora dopo, però, ed è arrivato il contrordine perché la dirigenza, in stile ancièn regime, aveva stoppato la saggia iniziativa. Motivo? Lamela per ora non può essere tesserato in quanto extracomunitario.

La Roma dice che entro pochi giorni riceverà il passaporto spagnolo, ma certezze non ci sono, anche perché la rescissione di Adriano non ha liberato posti utili (nonostante il ricorso). Non solo, non è neppure semplice piazzare Barusso all’estero, visto che il giocatore rifiuta il Sion e quindi occorrerà (ancora) una congrua buonuscita.

ARRIVEDERCI A SETTEMBRE Dopo le visite mediche di ieri, poi, oggi la Roma dirà arrivederci a Lamela per quasi due mesi. L’argentino infatti, dovendo partecipare al Mondiale Under 20 in Colombia, salterà non solo il ritiro, ma anche il preliminare di Europa

Portiere: vertice con Luis Enrique. Stekelenburg è caro, si può ripiegare su Kameni League, visto che le finali (probabili) sono previste per il 20 agosto. Lamela comunque sorride e dice il «Forza Roma» di prammatica. «Mi piace l’idea di poter giocare con la Roma. Non vi deluderò» .

CASO PORTIERE Detto che Sabatini ha ufficializzato la caccia a un centrocampista e un difensore (Kjaer od Ogbonna), la priorità è anche il portiere, che arriverà entro martedì. Dopo il vertice con Luis Enrique la situazione è questa. «Ci siamo fermati su Stekelenburg— dice il ds— c’è bisogno di uno con un approccio diverso alla palla» . Vero? In realtà Sabatini e Baldini vogliono l’olandese, mentre altri dirigenti, sapendo che a Luis Enrique e al suo vice De La Peña (soprattutto), andrebbe bene anche Kameni, vorrebbero risparmiare, visto che il portiere dell’Espanyol costa solo 2 milioni. Come dire, meglio fare di necessità virtù. Ammesso che l’Ajax non cali il prezzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy