Doni dice sì al Liverpool

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – S.Carina) – Qualcosa, seppur lentamente, si muove anche nelle cessioni. Ieri Doni ha trovato l’accordo con il Liverpool. Ora tocca alla Roma che dovrà decidere quanto (e se) chiedere per il suo cartellino e valutare soprattutto se garantire o meno una buonuscita.

Una richiesta, quella del portiere brasiliano, alla quale Sabatini sarebbe anche disposto ad andare incontro, non certo alle cifre prospettate sin qui dal giocatore (1,5 milioni). In attesa che vada in porto anche il prestito di Guberti al Torino, il ds continua a lavorare per cedere quei calciatori che non rientrano nel progetto tecnico di Luis Enrique. Il discorso fatto l’altro giorno a Milano dal nuovo ad Fenucci è chiaro: abbassare i costi. Il prossimo bilancio, infatti, verrà chiuso con un passivo che supererà i 40 milioni e in rosa ci sono ancora calciatori over 30 con ingaggi importanti ai quali va trovata al più presto una sistemazione. Su Julio Sergio c’era il Torino ma il no del calciatore a scendere in serie B ha bloccato sul nascere qualsiasi discorso. Novità si attendono per Riise: il Southampton lo cerca. Per Menez, invece, dalla Francia continuano a scrivere di interessamenti da parte del Psg: offerte vere, tuttavia, ancora non sono arrivate. Capitolo Vucinic: che il montenegrino voglia andar via non è una novità. Che piaccia alla Juventus e all’Inter nemmeno. Che il club bianconero voglia però prima acquistare Aguero e poi capire quanto rimane in cassa per il giallorosso, è una novità che l’agente ha appreso da una settimana. Chissà, quindi, che nel suo viaggio in Inghilterra per vendere Lucio al Chelsea, non s’informi se il Tottenham è ancora interessato a Vucinic e quanto è disposto a offrire. Anche il City ha chiesto informazioni. A Trigoria attendono, speranzosi. Greco verso il Lecce.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy