Domenica del derby ad alta tensione. Vigili in assemblea durante la partita e la nuova marcia dei “forconi”

di finconsadmin

(Messaggero.it – R.Tagliapietra) – È guerra aperta ormai tra l’Ospol, uno dei sindacati più rappresentativi della polizia locale capitolina, e il Campidoglio. È di ieri la nota del sindacato che accusa il Comando del Corpo di aver violato non solo gli accordi che regolano il servizio dei pizzardoni allo stadio, ma di aver messo a rischio la sicurezza dei vigili mobilitati mercoledì per Roma-Napoli, impiegando meno personale di quello previsto, 228 unità. Per questo motivo domenica la Municipale si riunirà in assemblea praticamente per tutta la giornata, dalle 11 alle 17, presso il comando del Gipt, il gruppo Pronto intervento traffico. Una riunione che ridurrà il numero di agenti presenti sul territorio in una giornata importante, visto che oltre all’Angelus recitato da Papa Francesco in mattinata, ci sarà l’arrivo del «cammino della libertà» degli attivisti del coordinamento 9 dicembre, la frangia intransigente dei Forconi guidata dall’agricoltore pontino Danilo Calvani e il derby Lazio-Roma alle 15, considerata una partita ad alto rischio, sia sotto il profilo dell’ordine pubblico, che del traffico.

 

LA SENTENZA
«Bocciato il ricorso dell’Ospol contro la nomina di Raffaele Clemente a comandante del Corpo», ha scritto ieri pomeriggio il Campidoglio, dopo l’annuncio delle assemblee sindacali. Una dichiarazione ufficiale – dicono dal sindacato – che forza decisamente la sentenza-breve del tribunale amministrativo regionale, pubblicata in mattinata, che non è entrato nel merito della questione, ma si è limitato a dichiarare «inammissibile» il ricorso, spiegando che andava presentato davanti al giudice del lavoro e non al Tar. Ora l’iter prevede un nuovo invio al giudice ordinario da parte del sindacato e una nuova discussione.

 

GIORNATA DIFFICILE
Domenica, intanto, si prevede una giornata difficile visto che per strada e agli incroci potrebbero esserci davvero pochi vigili. Tutto dipenderà dall’adesione alle assemblee convocate dalle 11 alle 14 e dalle 14 alle 17. Scatterà già domani la prima parte del piano della questura per la sicurezza (con i primi servizi in borghese contro il tifo violento), che probabilmente domenica dovrà accollarsi anche una fetta di viabilità se «troppi» vigili andranno in assemblea. Naturalmente il Comune potrebbe decidere di «precettare» una parte del personale da altri gruppi per compensare la carenza in zona Stadio. Ad aggiungersi, la pioggia che il centro meteo dell’aeronautica ha previsto per domenica pomeriggio, che  rischia di far finire nuovamente la città nel caos.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy