DiBenedetto-Unicredit, è fatta!

di Redazione, @forzaroma

(Repubblica – F.Ferrazza) Ora si può dire: la Roma è passata agli americani. DiBenedetto e Unicredit hanno trovato ieri l’accordo definitivo, stringendo un’intesa su cifre e date del closing.

Le firme verranno messe dopo Ferragosto (17 o 18), ma le parti arriveranno a una definizione certa della trattativa entro il 3 agosto, giorno in cui è in programma il Cda di Unicredit. Il dado è tratto, indietro non si può più tornare, la Roma a questo punto è davvero passata alla cordata a stelle e strisce, anche se l’iter burocratico non è del tutto terminato. Decisivo l’arrivo di DiBenedetto, sbarcato ieri nella capitale e subito al lavoro nello studio Tonucci (presente anche Fenucci e collegato in videoconferenza Fiorentino) per trovare un accordo sulla data.

Perché l’intesa sulle cifre (due ricapitalizzazioni diverse, per un totale superiore ai 70milioni) era stata già raggiunta nella notte tra mercoledì e giovedì, quando si è sfiorata la rottura dell’intera operazione, ripresa in extremis grazie al buonsenso di entrambe le parti. La giornata di ieri è stata quindi fondamentale soprattutto per trovare l’accordo sulla data della chiusura, con Unicredit da subito irremovibile sul 3 agosto e gli americani che avrebbero invece preferito maggiore flessibilità. Si è trovata una via di mezzo, che non richieda la necessità di comunicare un ulteriore slittamento alla Consob. Il 3 agosto è in agenda il Cda di Unicredit, con la banca che potrà ratificare l’avvenuta “quasi” cessione.

Ma la firma di DiBenedetto e quella di Fiorentino sull’intesa di massima, ha ieri sancito l’inizio ufficiale della nuova Roma a stelle e strisce, con il tycoon statunitense che oggi potrà rilassarsi, seguendo, ai campi dell’Acqua Acetosa, la partita del figlio, Thomas Jr, tesserato con la squadra di baseball di Reggio Emilia. DiBenedetto ripartirà poi per Boston la prossima settimana, probabilmente giovedì 4, proprio dopo la chiusura dell’intera vicenda, mentre la squadra sarà reduce dall’amichevole di Budapest, in programma mercoledì sera, contro il Vasas.

I giallorossi giocheranno poi il 12 agosto a Valencia, prima di immergersi nella vigilia dell’Europa League. Il primo turno della competizione europea è in programma il 18agosto. Intanto i manager statunitensi, Sean Barror e Mark Pannes, del Raptor Evolution Fund, hanno incontrato in questi giorni i rappresentanti degli sponsor tecnici della Roma. Prima la Kappa, poi la Wind, con l’obbiettivo di consolidare la strategia di diffusione internazionale del marchio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy