Cesena-Roma 0-1, LE PAGELLE DEI QUOTIDIANI. De Rossi leader, sorpresa Uçan. Buio Doumbia

Buona prestazione del turco che ieri ha esordito per la prima volta dal primo minuto, l’ivoriano invece è ancora fuori forma. Gara solida del numero 16 giallorosso, condita dal gol vittoria

di Redazione, @forzaroma

All’indomani della vittoria esterna al Manuzzi di Cesena, la nostra redazione ha preso in esame i voti ed i giudizi di alcuni quotidiani sulle prestazioni dei giallorossi.

Meglio del solito la difesa, bene Uçan benino Doumbia impiegati a sorpresa dal primo minuti, ma la palma del migliore in campo l’ha ottenuta Daniele De Rossi l’autore del gol vittoria che ha ridato il sorriso al pubblico giallorosso e più tranquillità al gruppo.

 

LE PAGELLE DEI QUOTIDIANI

 

IL MESSAGGERO pagelle a cura di Alessandro Angeloni
DE SANCTIS 6
Ciò che non è gestibile, per sua fortuna, gli finisce sopra la testa o a lato, il resto lo controlla con l’esperienza. Grossi interventi non ne deve compiere.

 

FLORENZI 6,5
Una palla buona per Ljajic e un tiro velenoso nei primi minuti. Tanta corsa su e giù per il campo, con qualche erroruccio che, visti i tempi, gli può essere perdonato. Salva un gol nel finale.

 

MANOLAS 7
Poco apprezzabile qualche sua iniziativa in costruzione, invece è sempre attento negli scatti e nelle chiusure (alcune provvidenziali), specie sui più rapidi. Solido.

 

ASTORI 7
Il duello con Djuric è molto fisico, ma tiene botta e di testa le prende tutte. Prestazione di carattere e precisione, lucido in tante mischie. Di gran lunga meglio del solito, che in realtà era davvero poco.

 

HOLEBAS 6
Diligente in copertura e propositivo, dal suo piede nasce l’azione del gol del vantaggio della Roma. Qualche rinvio è da brivido. Nel secondo tempo non supera mai la metà campo.

 

UÇAN 6,5
Gioca semplice e mostra pure il carattere in un intervento rude su Carbonero (si becca pure l’ammonizione). Stecca in area un pallone, che finisce sul piede di De Rossi per l’1-0. Bontà sua. Per essere la prima da titolare (precedente: cinque minuti scarsi con il Chievo), non male.

 

DE ROSSI 7,5
Il Cesena gli porta bene: secondo gol al Manuzzi e uno all’Olimpico nell’andata. Detto questo, prestazione viva. Pure troppo, nel finale rischia l’espulsione.

 

NAINGGOLAN 6
Errori banali in mezzo al campo coperti da un’abnegazione e una forza di volontà fuori dal comune. Cresce nella ripresa. Risultato: discreto.

 

LJAJIC 6,5
Manda in porta Gervinho (che sbaglia) ed entra nelle azioni più pericolose della Roma. Sfiora il gol con una punizione nella ripresa. Positivo.

 

DOUMBIA 5,5
Partecipa poco alla manovra di squadra, di palle gol gli arriva quasi zero, però a differenza delle precedenti apparizioni sembra più reattivo. Una piccola resurrezione.

 

GERVINHO 5,5
Qualche scatto vecchie maniere e qualche intruppata alla Gervinho. In linea con i tempi.

 

PELLEGRINI 6
Un altro ragazzino chiamato a sostenere la baracca. Bagna l’esordio con una vittoria.

 

YANGA MBIWA 5,5
Fa il terzino, non è il suo ruolo e spesso perde il passo nell’uno contro uno.

 

IBARBO NG
Si rivede, ed è già una buona notizia.

 

GARCIA 6,5
La sua Roma torna a vincere, in trasferta. Scelte coraggiose e per certi versi illogiche (Doumbia e Uçan). Premiato il coraggio, sulla logica, la discussione può essere infinita. Ma servivano i tre punti e tre punti sono arrivati

 

DAMATO 5,5
Non commette grossi errori, nel finale fa confusione spezzettando molto il gioco.

 

LEGGO pagelle a cura di Fabio Maccheroni

DE SANCTIS 6
Non ha grandi occasioni per mettersi in mostra, non perde palla nei rinvii e questa è una gran notizia. Serve un portiere (e un secondo).

 

FLORENZI 5,5
Spinge ogni volta che ha campo, ma non è sempre preciso nel cross e in difesa vive nella cappa di nervosismo che avvolge il reparto. Qualche errore grave nel finale.

 

MANOLAS 6
Si arrangia troppo, netto regresso rispetto alle promettenti prestazioni d’inizio stagione. Si fa anche bruciare sullo scatto da Djuric.

 

ASTORI 6
Nessun errore clamoroso. Ma una mediocrità…

 

CHOLEVAS 4
Sbaglia il possibile (per l’impossibile ha già dato contro la Fiorentina). Le sue incertezze finiscono per pesare anche sulla prova degli altri compagni di reparto.

 

NAINGGOLAN 5
Poco lucido nei passaggi. Prova una conclusione improbabile da distanza quasi impossibile.

 

DE ROSSI 7
Un errore, una protesta isterica e finalmente il gol: un’ottima proiezione offensiva agevolata da uno dei pochissimi controlli sbagliati di Ucan. Partita da capitano, trasmette la sua grande carica agonistica ai compagni.

 

UCAN 7
Dov’era? Secondo Garcia non è fisicamente maturo e non si è «venuto a prendere la chance». Il campo ha detto altro: dà i tempi alla manovra, apre senza aspettare il secondo-terzo tocco alla Pjanic, si propone sempre per l’appoggio. Chissà se Garcia stavolta se n’è accorto (22’ st Pellegrini ng: esordio in prima squadra, al posto del migliore del centrocampo…).

 

LJAJIC 6
Qualche eccesso d’egoismo, un tiro sfortunato, ma si muove parecchio (33’ st Yanga Mbiwa ng).

 

GERVINHO 4,5
Tira anche se ha un compagno libero, cerca disperatamente il gol mostrando tutti i suoi limiti (42’ Ibarbo ng)

 

DOUMBIA 5,5
Ignorato per buona parte del primo tempo, si propone per un paio di sponde. Sabatini cercava un centravanti di peso? Ne ha trovato uno pesante.

 

GARCIA 5
Troppo distratto da una «piazza difficile», non si accorge di avere un centrocampista discreto, ben pagato peraltro dal club, in panca. Una serie di sciagure lo costringono a rovistare in cantina e si accorge di Ucan. Con un giocatore (forse anche con Verde) al posto di Gervinho probabilmente la Roma avrebbe chiuso il match nel primo tempo. Apparentemente irrazionale e autolesionistica la sostituzione proprio di Ucan con il giovane Pellegrini. Il gioco? Aspettiamo la prossima.

 

GAZZETTA DELLO SPORT  pagelle a cura di A.De Ronch

DE SANCTIS 6
l’unico tiro, di Defrel, è una caramella da gustare con calma. Su Rodriguez lo aiuta Florenzi.

 

FLORENZI 6,5
E’ il giocatore che tocca più palloni, giocando da terzino destro. Suo il salvataggio più prezioso su Rodriguez, Festeggia bene la 100 in A.

 

MANOLAS 6
Si sfinisce nel corpo a corpo con Djuric, con risultati accettabili

 

ASTORI 6,5
Cerca di far ripartire la manovra da dietro e ci riesce.

 

HOLEBAS 6
Il suo è il lato debole, ma i suoi cross lasciano il segno

 

UCAN 6
non giocava da novembre. Bravino nel tessere il gioco, un po’ pigro su Mudingayi

 

PELLEGRINI 6
All’esordio assoluto. Perde qualche palla, ma ci mette grinta.

 

NAINGGOLAN 6,5
Viene fuori dalla distanza, proprio quando alla Roma serve di più. Pressa e riparte.

 

LJAJIC 6,5
Quando parte da destra è imprendibile e infatti non lo prende nessuno

 

YANGA-MBIWA 5 
Entra e rischia di combinarla grossa, facendosi scherzare da da Krajnc sul fondo

 

DOUMBIA 5
Tocca 32 palloni senza lasciare il benchè minimo segno in zona gol. Un piccolo miglioramento c’è, ma piccolo…

 

GERVINHO 5,5
Qualche buona idea, ma non incide. Dribbling a tratti, tiro mai

 

DE ROSSI 7
Riecco il De Rossi che serve alla Roma: abile nell’emergenza difensiva, prezioso in regia e letale nell’inserimento in attacco che porta il successo

 

GARCIA 6
Sull’orlo del baratro non ha paura di prendere decisioni importanti con i giovani

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy