Caos Roma, Pallotta racconta palloni però senza stadio va via

Caos Roma, Pallotta racconta palloni però senza stadio va via

Il presidente giallorosso nega di voler cedere il club per 800 milioni. Ma poi: “Nuovo impianto? Aspetto solo pochi mesi”

di Redazione, @forzaroma

Presidente Pallotta è vero che ha deciso di vendere la Roma? “È una fake news, sono bugie irresponsabili”. Presidente Pallotta, quanto aspetterà ancora per avere l’ok allo stadio? “Aspetterò solo qualche mese…”. Verrebbe da dire: dov’è l’errore? Il problema – riporta “Libero” – è che non c’è nessun errore e che le risposte del patron giallorosso sono arrivate a stretto giro, giusto qualche secondo, il tempo necessario per replicare agli interrogativi che gli venivano rivolti via Whatsapp, il modo casual che l’uomo d’affari di Boston ha scelto per comunicare con i media romani, ieri mattina. Pallotta era impegnato a sconfessare l’articolo di Libero che citava fonti finanziarie secondo le quali il presidente avrebbe deciso di cedere la Roma, fissando anche prezzo: 800 milioni. Il magnate italoamericano ha smentito e ne prendiamo atto (del resto non avrebbe potuto fare diversamente), il problema è che qualche “messaggino” dopo dice di essere disposto ad aspettare solo pochi mesi perché il progetto stadio prenda corpo. E allora noi capiamo che in caso contrario venderà la Roma e che quindi sta confermando la tesi di fondo del nostro articolo. Ma probabilmente abbiamo capito male noi. Sui toni però pensiamo di aver interpretato bene. “Ho letto l’articolo, lo trovo divertente – sottolinea il numero uno giallorosso – Il giornalista che l’ha scritto sta mentendo in modo idiota…”.

Stadio nuovo a parte, che Pallotta non perde occasione per ribadire quanto sia vitale, l’uomo d’affari a stelle e strisce non dice ai tifosi cosa succederà nel caso in cui il club non dovesse qualificarsi per la prossima Champions League. Anche perché a oggi la Roma è ottava e l’ipotesi è tutt’altro che campata in aria. In molti ricordano che lo scorso anno – dopo aver incassato 100milioni grazie alle semifinali di Champions – la Roma ha ceduto tre pezzi da novanta (Alisson, Nainggolan e Strootman) sull’altare delle plusvalenze necessarie a far quadrare il bilancio.

Pallotta cosa vuol fare?Continuare con la politica – a oggi perdente – del trading compulsivo dei giocatori (436 milioni di plusvalenze in 7 anni) o svoltare? Ci creda, mister president, questa non è una “menzogna idiota”, ma l’interrogativo che tormenta buona parte degli innamorati della Roma.

(T. De Stefano)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy