Buoni segnali di crescita dal test

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – A.Calicchia) La Roma del «tiki taka» vince e convince.Contro il Sud Tirol, i giallorossi non buttano mai la palla, la difesa è molto alta e i terzini spingono sulle fasce.

A Brunico, sotto gli occhi attenti di Sabatini, parte alla grande Borriello: l’attaccante scarica un sinistro potente da fuori area e sigla l’1-0. Ma non è il risultato a regalare speranze all’ambiente. Ciò che colpisce è la voglia di cercare il gol: la Roma offensiva pressa, corre e schiera Taddei terzino, come ai tempi di Spalletti.

Nel secondo tempo, cambiano gli interpreti (si vede anche Josè Angel), ma non la voglia di tenere in mano il pallino del gioco. Tra gli altri, entrano Pizarro e Totti e la qualità aumenta. Al 20′ della ripresa arriva il 2-0. Greco, ottima la sua prestazione, pesca Vucinic in area, il montenegrino aggancia alla perfezione e batte il portiere del Sud Tirol. Il numero nove, al contrario delle voci che circolano da tempo, sembra inserito alla perfezione negli schemi di Luis Enrique. Taglia da sinistra a destra e mette in seria difficoltà la difesa avversaria. È così che arriva il terzo gol: Totti lo serve e lui, a tu per tu col portiere, non sbaglia. La rivoluzione è iniziata. È vero, davanti c’era una formazione che milita in Lega Pro, ma i movimenti e la filosofia di gioco fanno ben sperare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy