Bruno Conti: “Proietti grande come Liedholm o Totti. Se n’è andato un altro pezzo di Roma”

Le parole sull’attore scomparso ieri nel giorno del suo compleanno: “Era competente, aggiornato e innamorato di questi colori”

di Redazione, @forzaroma

Bruno Conti racconta Gigi Proietti. La bandiera giallorossa ha raccontato in un’intervista a La Stampa i suoi ricordi sull’attore morto ieri nel giorno del su compleanno.

Che ricordo conserva?
Con lui, dopo Alberto Sordi, se ne va un altro pezzo di Roma. Del “Maestro” Proietti, perché tale era in tutto, ho un ricordo bellissimo. Nell’anno del secondo scudetto, venne a salutarci a Trigoria e si intrattenne a chiacchierare, ridere e scherzare con me, Falcao, Liedholm e il presidente Viola.

Che tifoso era?
Competente, aggiornato e innamorato di questi colori. Amava la Roma a modo suo, da tifoso vero e appassionato. Era sempre disponibile con tutti, specialmente con i bisognosi, quando dovevamo organizzare partite o iniziative di beneficienza.

Se lo dovesse paragonare a un calciatore?
Penso al grande Nils Liedholm o Francesco Totti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy