Bojan freme: “Sono al salto di qualità”

di Redazione, @forzaroma

(Gazzetta dello Sport – M.Cecchini, F.Ricci) Va bene, le ufficializzazioni dei primi arrivi ancora mancano (Bojan, Nego e Josè Angel), ma al di là degli intoppi nella stesura dei contratti (definiti «irrilevanti») l’ottimismo galoppa lo stesso nella Roma.

Basta leggere le dichiarazioni di Paolo Fiorentino, vice a. d. di UniCredit. «Io credo che l’accoppiata di investitori americani e banca possa creare nella modalità di gestire l’azienda un vantaggio competitivo rispetto agli altri— dice a Mf-Dow Jones— che dovranno muoversi in questa direzione con un po’ di ritardo e con un po’ meno di esperienza» .

La cassa ha ancora difficoltà ad aprirsi, anche se Bojan dalla Spagna parla con ottimismo. «La Serie A è un gran campionato» «Quella che sto vivendo è una sensazione un po’ agrodolce— spiega—. Non è facile lasciare il Barcellona, ma in fondo ho sempre saputo che prima o poi mi doveva succedere. Però ho vent’anni e gran voglia di continuare a dimostrare tante cose nel mondo del calcio. Mi aiuta l’aver suscitato interesse in club enormi così come il fatto che Barça abbia pensato alla clausola per il riacquisto. Non ho mai parlato direttamente con Luis Enrique, ma so che gli interesso. Ho bisogno di giocare. Non so se sono ancora un promessa, è certo che non sono ancora esploso del tutto e perciò ho voglia di dare il massimo. Chi mi vuole ha grande potenziale, per cui mi sto adattando all’idea che indosserò la maglia di un altro grande club. Il calcio italiano è super rispettato a livello mondiale, la Serie A è uno dei grandi campionati del mondo» .

Blitz in Olanda per Stekelenburg
Bojan potrebbe essere a Roma il fine settimana per le visite mediche, non è detto che l’attaccante trovi ad attenderlo Sabatini, che sta meditando un blitz ad Amsterdam per chiudere con l’Ajax per Stekelenburg.

Via Vucinic e Riise per avere Lamela
Segnalato un contatto con Berti, manager di De Rossi, per la questione rinnovo, è sempre in stand-by poi c’è la situazione Vucinic. In attesa che la Juve sblocchi contanti e che una big della Premier League si muova, non è escluso che anche l’Inter torni a farsi sotto, magari mettendo sul piatto anche il gradito Santon, visto che Riise sembra vicino al Fulham. Denaro utile anche per l’assalto a Lamela, col cui procuratore anche ieri ci sono stati fitti contatti. L’offerta? Nota: 12 milioni più bonus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy