As Roma, arriva il socio cinese Hna

di finconsadmin

(Il Sole 24 Ore – C.Festa) – Fase finale per l’ingresso di un investitore cinese nella AsRoma. Nelle ultime ore, secondo le indiscrezioni, la trattativa sarebbe entrata in uno stadio cruciale. Secondo i rumors però a farsi avanti, rispetto alle offerte alternative di altri gruppi finanziari cinesi, sarebbe stato ilcolosso cinese HNA Group, una conglomerata che possiede attività nel turismo, nell’immobiliare, nel retail e nel settore finanziario, oltre che la quarta compagnia aerea cinese. Il gruppo ha di recente acquisito il 20% della spagnola Nh Hotels oltre a controllare la compagnia aerea Hainan Airlines.

 

 

Il nuovo soggetto, secondo fonti vicine alla trattativa, avrebbe battuto altri gruppi cinesi che si erano mostrati interessati a un ingresso nell’azionariato della As Roma. L’accordo, secondo ricostruzioni attendibili, potrebbe essere vicino. Ieri le trattative per l’ingresso di un nuovo socio cinese nella As Roma hanno spinto il titolo del club giallorosso a Piazza Affari. Le azioni della società hanno infatti archiviato alla fine della seduta borsistica un rialzo del io per cento. Secondo le indiscrezioni, anticipate sul Sole 24 Ore di ieri, i due attuali soci della As Roma, cioè gli azionisti Usa, guidati dal presidente del club giallorosso James Pallotta e Unicredit, avrebbero avviato una trattativa con un investitore cinese, operazione che dovrebbe portare il nuovo socio asiatico a sottoscrivere un aumento di capitale in Neep Roma Holding, la cassaforte a cui fa capo il 78% del club giallorosso.

 

Il possibile accordo e’ stato confermato ieri anche all’agenzia stampa Ansa da fonti vicine alla negoziazione. Ci sarebbero le condizioni per raggiungere una prima intesa nelle prossime settimane. Secondo il progetto allo studio, la stessa Neep Roma Holding (attualmente partecipata da Pallotta e dagli altri investitori Usa con il 69% del capitale e da Uni-credit con il restante 3i%) sarà oggetto di un riassetto nelle quote degli azionisti. Secondo il piano, il nuovo investitore asiatico dovrebbe subentrare a Unicredit che, dopo l’aumento di capitale, si andrà a diluire nella compagine azionaria. Gli investitori americani dovrebbero invece mantenere la quota maggiore nella holding. Secondo i rumors l’operazione sarebbe stata discussa nelle ultime settimane a New York, lontano dall’Italia proprio per mantenere l’operazione distante dai riflettori del calcio italiano.

A discuterla sarebbero James Pallotta e Paolo Fiorentino, deputy general manager di piazza Cordusio. E proprio Unicredit, dopo le indiscrezioni apparse sul Sole 24 Ore, ha parzialmente confermato le trattative in corso. La banca precisato in una nota che «al momento non sono state prese decisioni sulla partecipazione», confermando però «che tale asset non è strategico e quindi la disponibilità a valutare eventuali opportunità di valorizzazione». Se dunque, da una parte, sembra ormai prossimo un riassetto della compagine azionaria della As Roma, dall’altra parte c’era fino a poche ore fa ancora poca certezza sull’identità dell’investitore cinese. Un velo di mistero aleggiava su tutta la trattativa. In realtà, secondo quanto spiegato da fonti finanziarie Uni-credit e Pallotta avrebbero sondato negli ultimi mesi diversi soggetti potenzialmente interessati. Non soltanto il magnate Wang Jianlin, uno degli uomini piu ricchi della Cina e grande appassionato di calcio, ma anche il presidente dell’HNA Group Chen Feng. E, alla fine, la scelta sarebbe caduta proprio su quest’ultimo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy