Antei &Montini, la «cantera» va in finale

di finconsadmin

(Corriere della Sera – G.Piacentini) – Missione compiuta. La Primavera della Roma supera meritatamente 2-0 il Genoa e, sei anni dopo il tricolore conquistato a Lecce, domenica tornerà a giocarsi lo scudetto contro la vincente dell’altra semifinale tra Varese e Fiorentina, che si affrontano stasera.

Ci sono voluti un colpo di testa a dieci minuti dalla fine di Antei e un sinistro allo scadere di Montini— a segno anche nei quarti di finale contro il Milan— per avere la meglio sul Genoa. I campioni d’Italia sono riusciti a limitare un passivo che poteva essere molto più pesante grazie ad una straordinaria prestazione del portiere Perin, il migliore dei suoi e autore di almeno quattro interventi decisivi. La formazione di Alberto De Rossi ha dato dimostrazione di una grande maturità, mantenendo per tutta la gara il possesso palla e cercando sempre di imporre il proprio gioco. Una lezione tattica che è stata evidente soprattutto nel primo tempo— Pigliacelli è rimasto praticamente inoperoso per novanta minuti — ma che si è concretizzata nella ripresa grazie anche alla superiorità numerica per l’espulsione di Sturaro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy