Alvarez si, Podolski chissà…

di finconsadmin

(Il Romanista – C. Zucchelli) – Alvarez praticamente preso, Lamela opzionato, Santon e De Silvestri idee giovani e possibili per le fasce. Il lavoro di Walter Sabatini in questi giorni è intensissimo, considerando che in meno di un mese deve allestire almeno l’ossatura della Roma del futuro.

Tra tutti i nomi – veri o presunti – che sono stati fatti in questi giorni, ce ne sono alcuni destinati a rimanere sogni (vedi Julio Cesar) e altri che invece potrebbero diventare realtà. Uno di quelli più affascinanti è quello di Lukas Podolski, attaccante tedesco che, soprattutto se dovesse andare via Mirko Vucinic, potrebbe essere la giusta pedina per il 4-3-3- di Luis Enrique. A 26 anni, e con una grande esperienza internazionale alle spalle, si sente pronto per tentare di nuovo il grande salto in un club di prima fascia, visto che l’esprienza al Bayern Monaco non andò benissimo. Oggi è a Colonia, ha un contratto fino al 2013 che difficilmente verrà prolungato (per volontà sua e della società) e non c’è quindi momento migliore per essere messo sul mercato. Il prezzo di partenza è 15 milioni di euro, ma l’impressione è che a 12 si possa chiudere. Per farlo, decisiva sarà la volontà del giocatore. «A Lukas piacerebbe confrontarsi col calcio italiano – le parole a Forzaroma.info del suo procuratore, Riccardo SartiLa Roma , inoltre, sarebbe una piazza molto gradita al giocatore, perché è una squadra ambiziosa e ha un pubblico fantastico. Il ragazzo – ha aggiunto Sarti – piace a molte squadre. Oltre la Roma, lo stanno seguendo anche Juve, Inter, Milan e Napoli. La priorità, nel caso desse seguito all’interessamento, la darei ancora alla Roma. Da questo punto di vista, attendo d’incontrarmi con Sabatini, per capire meglio la situazione».

Non solo attacco (dove Lamela continua ad essere opzionato, ma se ne sarpà di più solo dopo che il ds tornerà in Sudamerica tra qualche giorno) ma anche centrocampo e difesa. In mezzo al campo, con l’arrivo di Ricky Alvarez del Velez ormai ad un passo, la Roma ha un sogno ben preciso che si chiama Sandro. Gioca nel Tottenham, ha qualità e quantità, farebbe la fortuna di qualsiasi club europeo. E’ brasiliano ma con passaporto portoghese, ha 21 anni ed è un talento puro: per prenderlo servono almeno 15 milioni, la Roma vuole provarci. Costano molto meno, invece, Lorenzo De Silvestri e Davide Santon. Entrambi i giocatori corrispondono ai parametri che interessano a Trigoria: sono giovani e di prospettiva, tutti e due non particolarmente soddisfatti della stagione appena conclusa, e potrebbero aver voglia di rilanciarsi a Trigoria. Ieri Sabatini ha visto il procuratore del giocatore viola, Berti, nei prossimi giorni vedrà quello di Santon, Vigorelli, e poi farà una scelta. A meno che il nome scelto per la fascia destra non sia un altro, magari a sorpresa. Infine, si sta chiudendo l’avventura romanista di Doni. Su di lui ci sono Liverpool e Aston Villa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy