Adriano è ancora un rebus

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – U.Trani) Adriano, anche se ormai da mesi è in Brasile, potrebbe essere ancora un problema per la Roma.

Se ne stanno occupando in queste ore i dirigenti giallorossi per capire quanti extracomunitari potrà tesserare per la prossima stagione. Il brasiliano, grazie alla rescissione di contratto di inizio anno e la conseguente firma con il Corinthians, ha liberato un posto per un giocatore extra Ue. Quindi la società giallorossa ha una casella libera, senza dover far partire uno degli extracomunitari già in organico. Ma bisogna avere la certezza che la partenza dell’Imperatore sia valida per questa sessione di mercato: il problema insomma c’è e per ora non è stato risolto. A Trigoria se ne parla da qualche giorno. Sabatini è tranquillo, ma nessuno gli ha garantito che può acquistare un extracomunitario al posto di Adriano. C’è chi sostiene che avrebbe dovuto prenderlo entro il 30 giugno. Se fosse confermata questa indicazione, la Roma per prenderne uno, dovrebbe cedere all’estero uno dei cinque in rosa. Cioè uno tra Barusso, Juan, Pizarro, Simplicio e Vucinic. E per sfruttare anche la novità di ieri, addirittura ne dovrebbe far partire due.

Essendo il club giallorosso intenzionato a sfruttare la nuova norma, l’idea è di regalare il cartellino a due extracomunitari: gli indiziati sono Pizarro e Simplicio, anche considerati i loro ingaggi. Tra gli extra Ue nel mirino della Roma, l’argentino Lucho Gonzalez, 30 anni, centrocampista dell Olympique Marsiglia e qualche giovane sudamericano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy