Abbonamenti senza tessera

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – S.Carina) – Lo slogan è «Passione allo stadio puro». Sullo sfondo, la tessera presenta la coreografia della Curva Sud in occasione del derby del 6 dicembre del 2009, vinto dalla squadra giallorossa grazie al gol di Marco Cassetti.

Viene presentata così la campagna abbonamenti 2011-12 (19 luglio-8 settembre, con diritto di prelazione tra il 19 e il 26 di luglio) – illustrata ieri dall’amministratore delegato Claudio Fenucci e da Carlo Feliziani. A proposito di dirigenti: Daniele Pradè ha deciso di non restare, nonostante i suoi due anni di contratto. Andrà via, ora deve trovare un accordo per la transazione economica. Sarà possibile abbonarsi anche senza aderire alla Tessera del Tifoso giallorossa. L’Osservatorio ha accettato l’iniziativa. Questo cosa comporta? Semplice, coloro i quali non posseggono la tessera del tifoso, potranno comunque comprare una tessera per le 19 partite casalinghe di campionato, ma non usufruiranno dei vantaggi (prelazione biglietti Europa League, trasferte e marketing) previsti per i sostenitori che invece decideranno di sottoscrivere la Privilege Card (costo 15 euro). Le novità non finiscono qui: sarà possibile attuare quella che negli Usa è denominata la Home Ticketing, ovvero la possibilità di acquistare i biglietti per le partite della Roma direttamente da casa. Per l’acquisto del biglietto nel giorno della gara, invece, oltre al Punto Vendita del Gran Teatro (via di Tor di Quinto) ne è previsto uno più vicino allo stadio in zona piazza Mancini. Per ultima ma non meno importante, la prossima introduzione del Dipartimento del Tifoso che si annuncia come una sorta di (eventuale) sportello dei reclami ma dove sarà possibile dare dei consigli alla società riguardo all’organizzazione, lo stadio e le trasferte. Passerella finale su alcuni rincari che hanno suscitato perplessità. Riguardano esclusivamente le Tribune (Tevere, Monte Mario e Palco d’onore) e variano dal 5% al 15%. Invariati, invece, i prezzi di Curve e Distinti, che per alcune categorie (under 14, over 65, donne e scuole calcio) hanno avuto un leggero ribasso del 3,5%.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy