Osvaldo e De Rossi in vendita un tesoretto per il mercato. Zeman, possibile rescissione

di finconsadmin

(La Repubblica – M.Pinci) ?Un tesoretto per finanziare la rivoluzione 3.0. Dopo l?ennesima stagione flop, la Roma dovr? (ri)costruire: almeno sei pedine, forse sette. E con un bilancio in profondo rosso, i soldi necessari ? oltre che dalle tasche di mr Pallotta sotto forma di aumento di capitale ? potrebbero arrivare da due cessioni illustri:?Osvaldo e De Rossi.?Addii dolorosi, ma da cui la Roma potrebbe incassare cifre tra i 20 e i 30 (a essere ottimisti) milioni complessivi, cui sommare i 14 che i due ingaggi pesano ogni anno a bilancio.

 

In fondo, il rendimento non certo stupefacente di questa stagione, il distacco ambientale dei due apparentemente irreversibile, un mercato intorno al loro nome ancora vivo ne fanno nomi ideali da sacrificare. Osvaldo non dovrebbe neanche faticare a trovare casa: lui vorrebbe il?Valencia, l?Anzhi?ha gi? bussato e ci riprover? in estate. Presto potrebbe farlo anche il Napoli, che pensa concretamente di investire su di lui una (piccola) parte degli euro che incasser? da Cavani. E poi c?? la Fiorentina, alla costante ricerca di un giocatore cos?.??Pi? complesso trovare qualcuno disposto a farsi carico dei 6 milioni netti percepiti da De Rossi alla soglia dei 30 anni: Mourinho se firmer? con Psg o Chelsea, ma anche Ancelotti dovesse finire al Real, gli darebbero volentieri credito.

 

Roma-Zeman,?non ? finita: oltre alla multa, il club ha dato mandato a un proprio legale di valutare la possibilit? di rescissione per giusta causa dopo le sue recenti frasi contro i dirigenti. Il contratto prevede la clausola arbitrale, ma il collegio preposto non esiste pi?: troppo intimare il licenziamento per giusta causa (portando la questione davanti al tribunale del lavoro), pi? semplice trattare una?risoluzione consensuale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy