Tonali, 20 anni da gioiello. Totti lo vuole nella sua scuderia, Juve-Inter a duello per averlo

Tonali, 20 anni da gioiello. Totti lo vuole nella sua scuderia, Juve-Inter a duello per averlo

Il Ct Mancini gli apre le porte della Nazionale. La valutazione del Brescia per il centrocampista classe 2000 è di circa 50 milioni

di Redazione, @forzaroma

Venti anni e uno stuolo di pretendenti. Domani Sandro Tonali spegnerà venti candeline e forse, chiudendo gli occhi, vedrà il colore della maglia che indosserà l’anno prossimo, come riporta Timothy Ormezzano su Leggo.

Superato a pieni voti il debutto in Serie A, il gioiello del Brescia ha davvero l’imbarazzo della scelta. Lo ha recentemente confermato il suo (nuovo) procuratore Beppe Bozzo: “Indubbiamente per Sandro ci sono prospettive importanti. Alla sua età in pochi hanno avuto certe possibilità“.

Il pensiero vola a Verratti, che a 19 anni disse oui a quel Psg che ora ha posato gli occhi sullo stesso Tonali. “Meglio che Tonali resti in Italia – ha aggiunto Bozzo -, può imporsi in un top club e per la Serie A sarebbe un peccato perderlo“.

La valutazione del Brescia per il centrocampista classe 2000 è di circa 50 milioni. La cifra potrebbe un po’ sgonfiarsi nell’estate del Coronavirus, che minaccia di stravolgere il calcio in modi assortiti. La caccia per Tonali è più aperta che mai, con la Juve e l’Inter in primissima fila. Da una parte c’è il maestro (nerazzurro) Marotta:Tonali è un ottimo giocatore. Ci interessa, ma su di lui ci sono molte squadre“. Dall’altra c’è l’allievo (bianconero) Paratici, uscito allo scoperto pochi giorni fa: “C’è una generazione molto interessante di giovani che possono fare il salto. Mi riferisco a Chiesa, Castrovilli e Tonali“. Ovvero tre obiettivi al centro del derby d’Italia sul mercato.

I bianconeri hanno nei giovani Nicolussi Caviglia e Idrissa Toure due contropartite tecniche gradite al Brescia. I nerazzurri offrirebbero invece il cartellino di Pinamonti, oltre a tanto cash. Il terzo incomodo è il Milan, la squadra del cuore di quel Tonali che ha sempre dribblato i paragoni con Pirlo definendosi semmai “un Gattuso più tecnico”.

Così tecnico da aver ottenuto la certificazione di un certo Totti, che lo vorrebbe nella sua prossima scuderia di procuratore: “Farò di tutto per averlo con me. Nel suo ruolo è il più forte. E’ il giovane che ha dimostrato maggior talento“. Sì, il ventenne ha stregato davvero tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy