Stadio gate, Raggi: “Adesso non so che fine farà il progetto”

Stadio gate, Raggi: “Adesso non so che fine farà il progetto”

La sindaca: “Indagato il braccio destro di Zingaretti ma si parla solo di me”

di Redazione, @forzaroma

Lo scandalo dello Stadio della Roma si ingrossa, come riporta Leggo. E arriva fino agli scranni di Palazzo Chigi. Al punto da chiedere l’intervento del premier Giuseppe Conte. “Non c’è un caso Roma – le parole del Primo ministro – esiste in Italia un caso corruzione sul quale dobbiamo sempre stare attenti, dobbiamo lavorare noi regolatori, le autorità come l’Anac e l’autorità giudiziaria ognuno nell’ambito delle sue competenze”.

Nel frattempo l’inchiesta continua e si arricchisce di protagonisti. L’ultimo in ordine di tempo è il sovrintendente Francesco Prosperetti. E Luca Lanzalone? Il fedelissimo del M5S, da mercoledì agli arresti domiciliari, ha lasciato la presidenza di Acea. Esattamente come aveva fatto il capogruppo grillino, Ferrara.

Ma ieri è stata anche la giornata della Raggi. La sindaca, evidentemente turbata dalla vicenda in cui si era spesa in prima persona, ha sparato a zero contro tutti. “Io non ho badanti – ha detto ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta – ogni giorno mi attribuiscono badanti o tutor, le sembra che io abbia bisogno di un badante? Se sono riuscita a resistere due anni alle ondate di fango… cosa che con nessun altro sindaco di Roma. Che fine farà lo stadio? Non lo sappiamo. Gli atti della procedura sembrano tutti validi”.

E ancora: “Mi attaccano perché sono donna”. E infine: “Io ho notato un accanimento mediatico su Roma e la Raggi e non sono neanche indagata. Civita, ora consigliere, era ex assessore di Zingaretti, possiamo dire il suo braccio destro e non c’è stato un riferimento. Parliamo di stadio e lei oggi invita me. Io mi aspetto che domani inviti anche Zingaretti e poi Berlusconi come referente di Palozzi”. Intanto l’inchiesta va avanti e alla lista degli indagati mancano ancora altri 10 tasselli.
(F.Pasqualetti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy