Roma sprint. Assalto a Barrios, ma spunta lo Zenit

Monchi vorrebbe chiudere per il mediano però i russi offrono al Boca 13 milioni cash

di Redazione, @forzaroma

A centrocampo manca cattiveria. Non serviva la partita di Bergamo per rendersene conto ma dopo la rimonta subita domenica Monchi ha deciso di scaldare questi tre ultimi giorni di mercato provando a strappare Wilmar Barrios al Boca Juniors, come riporta Leggo.

La trattativa, che sembrava arenata vista la richiesta di un conguaglio anticipato da parte del club argentino, è ripresa ieri grazie a una nuova offerta da parte della Roma: prestito oneroso di 18 mesi (fino al 30 giugno 2020) a 5 milioni di euro più diritto di riscatto che viene trasformato in obbligo al raggiungimento di un certo numero di presenze fissato a 16 milioni. Per un totale quindi di 21 milioni che è poi la clausola rescissoria di Barrios, una cifra che la Roma non potrebbe spendere tutta insieme.

Proprio questo però potrebbe far saltare tutto. Lo Zenit, infatti, in serata si è fatto sotto con un’offerta immediata di 13 milioni più 4 di bonus per aggiudicarsi il colombiano e sostituire così l’ex giallorosso Paredes passato al Psg. Il Boca valuterà oggi le due offerte. Barrios d’altronde dovrà fare le valigie vista la situazione legata agli stranieri del Boca che ha ingaggiato recentemente l’urugaiano Campuzano ritrovandosi così due extrargentini in più. A confermarlo è lo stesso allenatore Gustavo Alfaro, che dopo il pareggio con il Newell’s Old Boys ha fatto il punto sul mercato del club argentino: “Abbiamo convocato Campuzano e Marcone perché saranno ceduti Barrios e Nandez. Credo che una cosa sia il desiderio e un’altra cosa la realtà. Abbiamo il problema della quota di stranieri, per questo ci è sembrata la soluzione migliore”.

A favorire l’affare altri due fattori da non sottovalutare: l’amicizia della dirigenza giallorossa con Burdisso (oggi ds del Boca) e la Qatar Airways che è sponsor di entrambi i club così come del Psg dal quale è arrivato Pastore in estate. La decisione di provare a prendere Barrios è stata presa anche dopo il tentato assalto a Mancini. Il difensore dovrebbe comunque sbarcare a giugno nella capitale, ma l’Atalanta ha preferito non privarsene in questa finestra di mercato vista anche la posizione di classifica. Possibili affari last minute per la difesa – visto il flop di Marcano – restano Nastasic dello Schalke e Nuytinck dell’Udinese.
(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy