Roma, speranza Zaniolo: con la A fino a giugno suo rientro possibile

Roma, speranza Zaniolo: con la A fino a giugno suo rientro possibile

Il talento giallorosso utile nella corsa al quarto posto

di Redazione, @forzaroma

Il lato positivo. Cercarlo in questi giorni è molto complicato, ma doveroso. Il probabile slittamento dell’Europeo al 2021 e la ripresa della stagione a maggio regala una speranza a Nicolò Zaniolo e alla Roma nella corsa Champions, scrive Francesco Balzani su Leggo.

Il talento giallorosso, fermo ai box dopo la rottura del crociato del ginocchio destro, potrebbe infatti disputare il finale di stagione e vestirsi d’azzurro per la rassegna europea. Ciò che era impossibile fino a 2 settimane fa ora diventa possibile.

Dopo il controllo dello scorso 13 febbraio, Zaniolo a Trigoria ha iniziato a caricare di più sul ginocchio infortunato a due mesi dal crack. E la risposta è stata positiva. Lo staff medico aveva comunque pensato di estendere i tempi di recupero, ma il nuovo disegno dei calendari cambierà le carte in corsa.

A giugno, nelle ultime giornate di serie A ed Europa League, saranno passati 5 mesi da quel Roma-Juve. Zaniolo potrebbe tornare utile a Fonseca che dall’infortunio del numero 22 ha vissuto una vera e propria crisi: 4 sconfitte e 1 pareggio in 8 partite di campionato. Torna in ballo anche l’Europeo che Nicolò non avrebbe mai giocato. Se in queste ore arriverà, come previsto, la sospensione della competizione. Zaniolo ieri ha anche preso parte alla campagna che si svilupperà sui canali ufficiali della FIGC e delle Nazionali italiane maschile e femminile: una social activation in cui molti protagonisti Azzurri scenderanno in campo per affrontare una partita diversa dalle altre, attraverso 11 regole del gioco.

Ciascun protagonista della campagna realizzerà una storia e un breve video in cui racconterà la propria regola e inviterà il pubblico a condividere il messaggio e ad interagire con l’hashtag ufficiale della campagna. Zaniolo sta vivendo queste ore come tutti. Lontano da Trigoria dove gli allenamenti sono sospesi fino a nuovo ordine. In questi giorni è rimasto a casa con la famiglia tra qualche partita alla playstation con l’amico Luca Ranieri dell’Ascoli e con la compagnia della fidanzata Sara. Senza perdere di vista la solidarietà visto che nei giorni scorsi ha contribuito alla raccolta fondi per l’ospedale Sant’Andrea.

Tutto fermo, infine, sul fronte Friedkin. Anche in questo caso si attende la ripresa del campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy