Roma e Lazio, attenzione ai falsi amici

In giallorosso sono presenti nei giudizi che raccontano l’avvio di stagione di Cole e Maicon, che rischiano di illudere circa l’inutilità di setacciare il mercato in cerca di alternative

di Redazione, @forzaroma

In inglese si chiamano “false friends”, ovvero falsi amici e sono vocaboli che hanno un significato molto diverso da ciò che sembra. Roma e Lazio farebbero bene a diffidare dai “false friends” che ne stanno accompagnando l’estate. In giallorosso sono presenti nei giudizi che raccontano l’avvio di stagione di Cole e Maicon, che rischiano di illudere circa l’inutilità di setacciare il mercato in cerca di alternative. L’inglese doveva essere scaricato al termine di una stagione orribile, di palese inadeguatezza e sta tirando fuori l’orgoglio, ma quanto durerà la sua dedizione alla causa? Maicon ha mandato finalmente a dormire il dolore al ginocchio destro, usurato da mille battaglie. Resisterà l’intera stagione? Glielo auguriamo, ma il dubbio resta. I falsi amici in casa Lazio risiedono invece nei giudizi, attendisti e quasi concilianti, verso una campagna acquisti che non può esaurirsi agli arrivi di Morrison, Hoedt e Patric. Pioli finora ha ottenuto soltanto lo sfoltimento degli esuberi, ma la rosa adesso va arricchita di qualità altrimenti l’ingresso in Europa da risorsa per esaltare ancor di più il lavoro del tecnico, rischia di diventare una rovina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy