Punto e basta

Punto e basta

Alla Roma serve solo un pari nella notte di Europa League

di Redazione, @forzaroma

Un solo punto contro i lupi d’Austria già eliminati e in piena crisi. Tanto basta alla Roma stasera per garantirsi matematicamente il passaggio ai sedicesimi di Europa League e chiudere fino al 20 febbraio il discorso, scrive Francesco Balzani su Leggo.

In un Olimpico semideserto la squadra di Fonseca potrà addirittura perdere col Wolfsberger (a secco di vittorie da un mese) a patto che l’Istanbul non batta il Borussia Monchengladbach.

Vincere, invece, potrebbe portare la Roma al primo posto a patto appunto di uno stop dei tedeschi. Si tratterebbe di un risultato importante visto che permetterebbe di scampare ai sedicesimi le squadre scese dalla Champions (italiane escluse) e le prime degli altri gironi tra cui probabilmente Manchester United e Siviglia. “E’ una partita decisiva, ma mi fido della rosa e farò tanto turn over visto che domenica ci aspetta la Spal“, ha annunciato Fonseca che recupera almeno per la panchina Pellegrini.

Cambierò 4-5 giocatori rispetto alla trasferta con l’Inter. E vi dico subito che non giocheranno Pau Lopez e Kolarov mentre Dzeko ci sarà così come Under“, le inedite indicazioni di Fonseca che si sente sereno alla vigilia di una sfida che chiude i suoi primi 6 mesi in giallorosso.

I bilanci però li faremo a fine anno – ammonisce -.Fin qui posso dire di essere soddisfatto della crescita della squadra”.

In questo primo semestre tra i bocciati d’autore c’è Florenzi. Fonseca su questo tasto insiste: “Florenzi è una delle opzioni. Se penso che possa servire gioca, se penso di no non gioca. E’ molto semplice, è un discorso che riguarda tutti. La Roma viene prima di tutto“.

Visto che nelle ultime 9 partite il capitano ne ha giocata solo una dall’inizio viene da pensare che Florenzi nella Roma di oggi serva a poco. Stesso discorso per Kalinic (nel mirino del Bologna) che finisce di nuovo in panchina. “Sta bene e si è allenato bene, ma gioca Dzeko“, il lapidario commento di Fonseca. Buone notizie, infine, da Cristante. Ieri il centrocampista ha svolto differenziato in campo. Proprio sui tanti stop Perotti specifica: “Gli infortuni non dipendono solo dai campi. La società sta facendo molto, ma sarebbe bello se dipendesse solo da quello“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy