Politano, falsa partenza

Politano, falsa partenza

Visite mediche, firma e poi Trigoria, ma l’Inter non chiude con Spinazzola

di Redazione, @forzaroma

Giacchetto di pelle, sorriso splendente e una gran voglia di vestire quella maglia che tifava sin da bambino. “E’ sempre stato il mio sogno, non ci ho pensato su un attimo”, ha confidato. Matteo Politano è un nuovo giocatore della Roma. Poi però la brusca frenata, scrive Francesco Balzani su Leggo.

Per l’ufficialità bisognerà attendere ancora. Causa Spinazzola? Ufficialmente si. Per il terzino, contropartita secca nello scambio, l’Inter ha chiesto un supplemento di test fisici ad Appiano Gentile. La verità è che l’Inter ha cambiato le carte in tavola modificando la formula del prestito. Non più con obbligo di riscatto ma col diritto.

Evidentemente non convincono i troppi infortuni muscolari di Spinazzola. La Roma si è irrigidita anche se oggi dovrebbe sbloccarsi il tutto. Una grana quindi che non dovrebbe pregiudicare il buon esito dell’affare. Politano è sbarcato alle 9 a Fiumicino e dopo tre ore di visite mediche a Villa Stuart (dove è passato a trovare Zaniolo prima della visita a sorpresa di De Rossi in serata per Nicolò) è corso a Trigoria per firmare il contratto da 2 milioni che lo legherà alla Roma fino al 2024. Poi relax? Nemmeno per sogno.

Politano avrebbe voluto raggiungere, infatti, i compagni a Parma dove domani la Roma si gioca l’accesso ai quarti di coppa Italia, ma a questo punto Fonseca dovrà rinunciare alla convocazione e aspettare l’esito delle prossime ore. Da Trigoria a Selva Candida dove ha mosso i primi passi da calciatore passando per Montemario e Palmarola sono tanti i luoghi della sua Roma che Politano non vede l’ora di riabbracciare una volta per tutte. In tantissimi ieri lo hanno contattato e hanno trovato la voce emozionata dell’attaccante che ha sempre avuto come sogno del cassetto quello di segnare in un derby.

L’occasione si presenterà a fine mese. Politano vestirà la maglia numero 25 e domenica a Genova dovrebbe scendere in campo dal primo minuto. La partenza di Spinazzola (salvo imprevisti) obbligherà Petrachi a trovare un’occasione anche per il reparto difensivo. La strada più facile porta al ritorno di Anocic dal Cibalia, ma Fonseca spera in qualcosa di meglio. Si attende per oggi una risposta definitiva di Ibanez dell’Atalanta. La scelta è: fare il titolare a Bologna o far parte della Roma. Ancora in ballo, infine, lo scambio Suso-Under col Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy