Petrachi, primo regalo al club: in regia Veretout o Bennacer

Petrachi, primo regalo al club: in regia Veretout o Bennacer

Il ds si è liberato, al Torino il baby Greco. Manolas sempre più vicino al Napoli

di Redazione, @forzaroma
veretout

Petrachi si è liberato, ma la Roma ha dovuto pagare. Al Torino, infatti, finirà a titolo gratuito uno dei talenti della Primavera: il centrocampista 18 enne Freddi Greco sul quale i giallorossi manterranno un 30% di incasso su eventuale futura rivendita. Il braccio di ferro ha visto quindi vincente Cairo che libererà con un anno di anticipo il dirigente salentino. Il nuovo ds – che incontrerà Fonseca già oggi – è al lavoro da giorni e vuole regalare il primo colpo al tecnico.

La priorità è un regista visto l’addio di De Rossi. Per questo la trattativa per Veretout oggi potrebbe avere l’accelerata decisiva. L’entourage del francese ha parlato già con la dirigenza del Milan e oggi incontrerà quella giallorossa. L’alternativa è Bennacer dell’Empoli sul quale il Genoa ha mollato la presa mentre Barella è ormai orientato verso l’Inter a meno di clamorosi cambi di scena. “C’è un interesse concreto e la piazza ci piace” ha detto il procuratore di Veretout.

Piace anche l’offerta economica: 2,5 milioni a stagione. Poi c’è da trovare l’accordo con la Fiorentina. I viola chiedono 25 milioni, la Roma vorrebbe inserire uno tra Gonalons e Karsdorp e chiedere informazioni pure per Pezzella. E’ caccia, infatti, a un difensore visto l’accordo tra Manolas e il Napoli. Il greco ieri su Instagram ha risposto con un cuore a un fotomontaggio con la maglia azzurra e attende solo che i due club chiudano l’affare. Mercoledì l’incontro decisivo.

Nelle ultime ore è salito alla ribalta il nome di Caleta-Car, difensore croato del Marsiglia. Nella lista di Petrachi pure Andersen e Lyanco oltre a Bonifazi.

In settimana Petrachi parlerà pure con El Shaarawy che chiede 3 milioni a stagione fino al 2023. C’è ottimismo da entrambe le parti. Esuberi: Bruno Peres è vicino al Besiktas, Defrel potrebbe finire al Bologna. Infine il mercato degli ex. A Totti e De Rossi, infatti, è stato proposto un posto in nazionale nello staff tecnico di Mancini. I due capitani risponderanno entro luglio anche se al momento sembra orientato al sì solo Francesco.

(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy